Home Articoli HP Torino, le Molinette coinvolte in uno studio internazionale per una nuova tecnica...

Torino, le Molinette coinvolte in uno studio internazionale per una nuova tecnica per monitorare lo sviluppo del tumore linfatico

362
SHARE
Molinette, bambina salvata grazie al trapianto di un rene al posto della milza
Molinette, bambina salvata grazie al trapianto di un rene al posto della milza
Tempo di lettura: 1 minuto

Grande orgoglio per la sanità piemontese: a Torino, le Molinette sono coinvolte in uno studio mondiale per una nuova tecnica per monitorare lo sviluppo del tumore linfatico

Novità in arrivo per la sanità mondiale: a Torino, le Molinette sono coinvolte in uno studio internazionale che ha come tema una nuova tecnica per monitorare lo sviluppo del tumore linfatico.
Si tratta di un nuovo sistema per misurare la progressione del tumore del timo, un piccolo organo del sistema linfatico, localizzato nella parte anteriore del torace, dietro lo sterno.
Le neoplasie maligne del timo rappresentano una patologia estremamente rara, ma sono i tumori più frequenti della parete toracica anteriore nell’adulto.
La Chirurgia Toracica dell’Ospedale Molinette della Città della Salute è dell’Università di Torino è stata coinvolta nell’elaborazione del nuovo sistema ufficiale di stadiazione TNM della neoplasia.
Si tratta di un sistema internazionale di classificazione dei tumori, da cui è possibile ricavare lo stadio e l’estensione della malattia. 
Nel corso dell’ottavo International Meeting dell’Itmig (International Thymic Malignancy Interest Group), in programma dal 21 al 23 settembre presso il Centro Congressi del Lingotto, verrà presentata in anteprima la nuova tecnica.
Al meeting parteciperanno centinaia di addetti ai lavori, tra chirurghi, oncologi e radioterapisti, provenienti da Europa, America e Asia.
In questo incontro di livello mondiale si discuterà delle più importanti innovazioni del trattamento delle neoplasie maligne del timo, delle metodiche chirurgiche mini invasive e di tutte le novità in campo oncologico.


Commenti

Correlato:  Il tassista che negò la corsa a Pancalli: Torino che brutta figura
SHARE