Home Eventi San Pietro in Vincoli, due mesi di festival alla ricerca del “paradiso”

San Pietro in Vincoli, due mesi di festival alla ricerca del “paradiso”

191
SHARE

Prende il via la XXIV edizione di ISAO Festival (Il sacro attraverso l’ordinario), che con il linguaggio del teatro e della musica indaga gli intrecci tra il metafisico e il materiale. In programma da sabato 16 settembre a domenica 12 novembre 2017 in Piemonte e Valle d’Aosta (Donnas) il festival, ideato da Il Mutamento Zona Castalia con Pop Economix e Mulino Ad Arte, è diretto dal regista e drammaturgo Giordano V. Amato. Palco principale della manifestazione è il suggestivo ex cimitero torinese San Pietro in Vincoli a Torino al quale si affiancano i teatri di altre città (Pinerolo, Orbassano, Cumiana, Almese, Chivasso).

Con 12 spettacoli, ospitati in 7 comuni, con oltre 20 ospiti e un originale percorso teatrale tra boschi e parchi, il cartellone 2017 del festival ruota attorno al tema del paradiso, inteso in un’accezione laica, ma spirituale, come dimensione di benessere, di qualità della vita, di costruzione condivisa di un futuro migliore. Si conclude così il percorso triennale Alla ricerca della felicità, intrapreso nelle precedenti due edizioni del festival, dedicato alla crisi come possibilità di trasformazione e alle cantiche dantesche, esempio massimo di trasformazione attraverso la poesia.

«L’edizione 2017 di ISAO Festival – sottolinea il direttore artistico Giordano Amato –  si configura come progetto territoriale a fronte di una maggiore diffusione sul regionalee non solo. Siamo partiti tre anni fa dall’inferno quotidiano” della crisi economica, esistenziale e di valori che attraversa l’epoca attuale, per dirigerci verso un possibile “paradiso” fatto di utopie e nuove visioni».

 

Tra gli ospiti e gli spettacoli più attesi: Simone Cristicchi  con Il secondo Figlio di Dio (Pinerolo, 16 settembre); il musicista indiano Vishwa Mohan (Torino) e le prime assolute Uova toste (Mulino Ad Arte, 23 settembre al Teatro Astra) e A noi vivi! Il Paradiso (Il Mutamento Zona Castalia e Progetto Cantoregi) a Torino.

Torna in scena Mi faccio in t(r)e, interpretato da Gabriele Zunino, con drammaturgia e regia Giordano V. Amato, che propone tre storie e altrettanti, diversi modi di ricercare la felicità: attraverso fama e successo, attraverso sesso e amore o nel viaggio dal terreno al divino (sabato 30 settembre, Torino, ex cimitero San Pietro in Vincoli).

Corsi di Fotografia Torino Scuola VISUAL Davide Giglio

Per adulti e bambini, la prima torinese di Cuor di favola – Il Paradiso delle favole del Teatro Scientifico (Verona) porta sul palco le fiabe di Esopo e Fedro, per raccontare l’uomo attraverso il variopinto mondo animalesco nel quale pare rispecchiarsi tutta l’umanità.

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here