Home Articoli HP Lungo Dora Napoli, i cani sono in pericolo: bocconi e arancini ripieni...

Lungo Dora Napoli, i cani sono in pericolo: bocconi e arancini ripieni di chiodi nascosti nell’erba dei giardini della zona

1172
SHARE
Lungo Dora Napoli, i cani sono in pericolo: bocconi e arancini ripieni di chiodi nascosti nell'erba dei giardini della zona
Lungo Dora Napoli, i cani sono in pericolo: bocconi e arancini ripieni di chiodi nascosti nell'erba dei giardini della zona

In Lungo Dora Napoli, i cani sono in pericolo: nascosti nell’erba dei giardini della zona, ci sono bocconi e arancini di riso ripieni di chiodi

Allarme per i proprietari dei nostri amici a quattro zampe: in Lungo Dora Napoli, i cani sono in pericolo.
Diversi anni fa, in giro per le strade e le aree cani di Torino, si trovavano polpette avvelenate e pezzi di carne tossici, ma apparentemente normali. 
 
Ultimamente, però, coloro che odiano gli animali si sono spinti oltre. Infatti, in alcuni parchi e giardini della città capita di trovare piccoli arancini ripieni di riso e chiodi. 
 
In Lungo Dora Napoli, a due passi dalla passerella Carpanini, un pensionato ha notato dei bocconi sospetti e ha deciso di allertare la polizia municipale. 
I vigili hanno sequestrato il cibo, mentre i residenti della zona hanno affisso dei cartelli per spiegare ai passanti l’accaduto.
Purtroppo questi fatti non sono novità. Infatti, qualche mese fa, sulle sponde della Dora, erano stati trovati dei wurstel ripieni di pezzi di ferro.
Gli arancini incriminati sono stati aperti, e il loro interno è stato fotografato per essere analizzato. I chiodini che contenevano avrebbero lacerato le viscere dei malcapitati cagnolini.
Fortunatamente, per questa volta, il malvagio piano di questi malintenzionati è stato sventato.
Spesso, purtroppo, i parchi e i giardini della città sono presi di mira da chi odia i cani e gli animali in genere.
Inoltre, recentemente, qualcuno ha cominciato a spargere veleno lungo le aiuole e altre piccole aree verdi.
Insomma, in Lungo Dora Napoli, i cani sono in pericolo, ma anche le altre zone di Torino sono a rischio: quindi, facciamo attenzione ai nostri amici a quattro zampe.
(Foto tratta da SocialDogCat)

Commenti

Correlato:  Quattro chiacchiere con Massimiliano Rosolino e Andrea Secchiero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here