Home Articoli HP Notte Europea dei Ricercatori, il 29 settembre la scienza invaderà le piazze...

Notte Europea dei Ricercatori, il 29 settembre la scienza invaderà le piazze di oltre 200 città europee

669
SHARE

Il Piemonte è una delle poche regioni che ha partecipato a tutte le undici edizioni della Notte Europea dei Ricercatori

Venerdì 29 settembre torna la Notte Europea dei Ricercatori, appuntamento giunto ormai alla dodicesima edizione.
L’evento si svolge in contemporanea in oltre 200 città europee.
La Notte Europea dei Ricercatori è un’iniziativa promossa e co-finanziata dalla Commissione Europea, all’interno del Programma Quadro Europeo per la Ricerca e l’Innovazione HORIZON 2020.
L’obiettivo di questa iniziativa è quello di avvicinare il grande pubblico alla ricerca scientifica, la quale riviste oggi un ruolo importante nello sviluppo culturale, sociale ed economico della società.
Il Piemonte è una delle poche regioni che ha partecipato a tutte le undici edizioni dell’evento e anche quest’anno ha superato la selezione europea insieme alla Valle d’Aosta con il progetto biennale CLoSER, Cementing Links between Science&society toward Engagement and Responsibility.
Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Torino, Verbania e Aosta accoglieranno migliaia di ricercatori e cittadini di tutte le età per progettare insieme un futuro sostenibile. Infatti, CLoSER  appoggia tutti i valori promossi dalla RRI, Responsible Research and Innovation, la più potente questione trasversale in HORIZON 2020.
La RRI collega scienza e società, offrendo l’opportunità di costruire un dialogo tra i ricercatori e gli altri attori sociali riguardo l’impatto della scienza nella società contemporanea e la progettazione di un futuro sostenibile.
La Notte Europea dei Ricercatori in Piemonte e Valle d’Aosta coinvolge università, centri di ricerca e imprese che mirano a rafforzare il legame tra il territorio e il mondo della ricerca e dell’innovazione.
CLoSER è organizzato dall’Università degli Studi di Torino, dal Politecnico di Torino dall’Università del Piemonte Orientale, dall’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, dall’Associazione CentroScienza Onlus e Creativa-impresa di comunicazione
 
Il progetto è coordinato da Agorà Scienza e si svolge nell’ambito del Sistema Scienza Piemonte
 
Per conoscere tutti gli eventi che si svolgeranno in Piemonte e Valle d’Aosta, consultare il sito www.nottedeiricercatori.piemontevalledaosta.it.
(Foto tratta dalla Notte dei Ricercatori)

Commenti

Correlato:  National Geographic racconta il Gran Paradiso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here