Home Articoli HP Ztl, Torino si prepara ad adottare le nuove misure: da Palazzo Civico...

Ztl, Torino si prepara ad adottare le nuove misure: da Palazzo Civico le prime indicazioni

778
SHARE
Ztl e strisce blu: a Torino in vacanza per due settimane
Ztl e strisce blu: a Torino in vacanza per due settimane

Ztl, Torino si prepara ad adottare le nuove misure: tante le novità per rendere efficaci le restrizioni

Quando si parla di Ztl, Torino sembra essere particolarmente sensibile. La tematica in questione divide da tempo cittadini e istituzioni. I primi si fanno sentire quotidianamente per le lamentele sui disagi creati. Gli enti, invece, insistono sulla necessità di applicare forti limitazioni per ragioni d’ordine e di rispetto dell’ambiente.
Nell’ultimo periodo, l’amministrazione comunale si è messa al lavoro per definire le nuove regole della Zona a Traffico Limitato. Il centro, luogo maggiormente chiamato in causa, vedrà diverse variazioni. Queste ultime inizieranno a essere applicate immediatamente, mentre le restanti regole saranno in vigore dal prossimo anno.
 
Nelle intenzioni dell’Assessore ai Trasporti, Maria Lapietra, e dell’Assessore al Commercio, Alberto Sacco, tanti sono i nuovi scenari. I punti cardine di questa mini rivoluzione saranno l’estensione dell’orario della Ztl, la variazione del costo del ticket e la sosta gratuita per le prime due ore. Ovviamente, tutte queste linee guida saranno definite in maniera ottimale non appena le associazioni di residenti e commercianti ne avranno discusso con gli enti locali. Il progetto finale sarà pronto entro fine anno.
 
La volontà dei cittadini si andrà dunque a scontrare molto probabilmente con quella di Comune e Circoscrizione. Palazzo Civico, intanto, potrà beneficiare di 2 milioni di euro. Il denaro, proveniente dal programma europeo Solez, servirà per organizzare al meglio le modifiche. Tra gli obblighi della città rientra anche la necessità di incentivare la mobilità sostenibile e di limitare i disagi di residenti e lavoratori.

Un modello variabile a seconda dei mezzi usati dai cittadini

Con questi cambiamenti delle regole principali della Ztl, Torino sembra voler incentivare un trasporto a basso impatto ambientale.
L’idea che si sta facendo largo può essere riassunta molto facilmente. Si proverà a far rientrare nel prezzo del ticket transito e sosta. La grande novità starà però nell’intenzione di variare il prezzo del ticket in base alla cilindrata e alle emissioni dei mezzi. In altre parole, minori saranno consumo e inquinamento, minore sarà il costo del biglietto.
Una strategia che riguarderà soprattutto operatori economici e turisti, che si sono distinti come i principali soggetti in fatto di inquinamento.

Commenti

Correlato:  Meteo, a Torino settimana instabile tra sole e nuvole

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here