Home Articoli HP Torino è la città più verde d’Italia, lo dicono storia e numeri

Torino è la città più verde d’Italia, lo dicono storia e numeri

1413
SHARE

La città di Torino è considerata tra le grandi città italiane la più verde d’Italia e a dirlo sono sia la sua storia che i numeri del presente.

Partiamo dal passato

Le radici del primato della nostra città affondano nel lontano 1559, anno in cui Emanuele Filiberto decise di trasferirvi la capitale del Ducato di Savoia. Proprio questi ultimi nel corso degli anni ampliarono la superficie cittadina in tutte le direzioni, creando vaste aree verdi a contorno delle nuove residenze (quali ad esempio Venaria e Mirafiori); grande risalto venne dato anche al parco del Valentino, polmone verde nel cuore della città e sede dell’omonimo castello.

Il tutto allo scopo di evidenziare la supremazia sabauda sul territorio sia a livello quantitativo che qualitativo, nonché per creare per la cittadinanza nuove zone di ampio respiro al di fuori delle mura della Torino dell’epoca, dove (oltre al parco del Valentino), di fatto esistevano solo i Giardini Reali.

Proprio con l’avvento dell’Unità d’Italia con conseguente proclamazione di Torino capitale, fino alla metà dell’800, il parco del Valentino divenne la prima area verde pubblica con abbellimenti, progetti e ampliamenti approvati e ideati da artisti francesi.

Nella fase immediatamente precedente, sempre sotto il dominio napoleonico, Torino assistette al crollo della cinta muraria e all’inserimento di nuove strade e viali alberati anche in quelle zone fino a quel momento periferiche.

Solamente dal 1864 a Torino si iniziò ad assistere all’inesorabile processo di industrializzazione che avrebbe caratterizzato la città fino a relativamente pochi anni fa prima della riqualificazione culturale.

In quale città viviamo oggi?

Stando al suo passato “green-friendly”, Torino ha dimostrato di avere buone capacità di riqualificazione degli spazi che la natura aveva messo a sua disposizione.

Su un’area complessiva di 130 km quadrati di territorio comunale, circa 21 sono aree verdi a gestione pubblica (circa il 16% del totale).

A ciò si uniscono 277 aree gioco, 169.000 alberi per 23,84 mq  di verde pubblico per ogni singolo abitante; il tutto paragonato ai 10 mq di Roma, ai 9 mq di Milano (e così a scendere) fa sì che Torino conservi questo primato già acquisito storicamente, di città più verde d’Italia.

Francesca Palumbo

Commenti

Correlato:  Programma del Salone del Libro 2017: svelati i grandi nomi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here