Home Articoli HP Boom di passeggeri a Caselle: luglio raggiunge la cifra record di 390mila...

Boom di passeggeri a Caselle: luglio raggiunge la cifra record di 390mila presenze

454
SHARE
Boom di passeggeri a Caselle: luglio raggiunge la cifra record di 390mila presenze
Boom di passeggeri a Caselle: luglio raggiunge la cifra record di 390mila presenze

Il mese di luglio 2017 ha registrato il boom di passeggeri a Caselle, raggiungendo le 390mila presenze, il risultato migliore di sempre

È boom di passeggeri a Caselle.
Nel mese di luglio 2017 l’aeroporto di Torino ha registrato il miglior risultato di sempre, sfondando la cifra record di 390mila presenze. Un incremento del 26% rispetto al mese di luglio del 2016. Il miglior risultato della storia dello scalo torinese. Perfino migliore dei risultati registrati durante i mesi delle Olimpiadi Invernali del 2006.
Il successo è da ritrovare in tutti i collegamenti diretti e non, nuovi o meno, che avvicinano Torino al resto d’Italia, d’Europa e del mondo. Grande successo per i collegamenti con le quattro città europee di Copenaghen, Lisbona, Malaga e Siviglia con cui la BlueAir continua lo sviluppo dell’aeroporto torinese, sua unica base italiana. Da sottolineare il nuovo volo per Pantelleria della compagnia aerea Volotea. Importanti anche i nuovi voli settimanali per Alghero, Bari, Catania, Lamezia, Napoli, Palermo, Pescara, Mosca, Marrakech e Iasi, in Romania. Il volo indubbiamente preferito dai torinesi è quello verso Londra, che conta ben 18 voli settimanali e che verrà potenziato a dicembre per le vacanze natalizie. Sono ottime anche le performance per le destinazioni a lungo raggio attraverso la rete degli 11 hub internazionali di Roma, Amsterdam, Bruxelles, Francoforte, Monaco, Parigi, Londra Gatwick, Barcellona, Madrid, Istanbul e Casablanca, tutti serviti da Torino.
Numeri davvero sorprendenti per l’aeroporto di Caselle, che è riuscito a superare la crisi Alitalia e la dura concorrenza dell’alta velocità ferroviaria, restando indipendente dai monopoli imposti da alcune compagnie aeree come Ryanair ad altri scali italiani.
Insomma, il boom di passeggeri a Caselle è un ottimo punto di partenza per far crescere ancora di più il numero di presenze e il numero di turisti a Torino. Anche se, per realizzare ciò, l’amministratore delegato Roberto Barbieri, serve una massiccia promozione all’estero del capoluogo piemontese.
Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here