Home Articoli HP Torino, si allungano i tempi per il prolungamento della metro tra Lingotto...

Torino, si allungano i tempi per il prolungamento della metro tra Lingotto e piazza Bengasi: bisogna aspettare il 2019

2726
SHARE
Torino, si allungano i tempi per il prolungamento della metro tra Lingotto e piazza Bengasi: bisogna aspettare il 2019
Torino, si allungano i tempi per il prolungamento della metro tra Lingotto e piazza Bengasi: bisogna aspettare il 2019

Slitta ancora una volta la data di fine lavori del prolungamento della metro tra Lingotto e piazza Bengasi. L’ultimo tratto della metro aprirà nel secondo semestre del 2019

È stata nuovamente rinviata la data che sancirà la fine dei lavori del prolungamento della metro tra Lingotto e piazza Bengasi
L’apertura dell’ultimo tratto della linea 1 della metro, prevista per l’estate del 2018, è slittata a un periodo indefinito della seconda metà del 2019. Un ritardo di oltre un anno rispetto alle scadenze previste, insomma. Salvo altri imprevisti. 
I lavori per il prolungamento fino a piazza Bengasi ha subito numerosi stop e ritardi. I lavori iniziano nel 2012, ma nel 2013 vengono sospesi a causa della difficile situazione in cui versa la SoliCoopSette, cooperativa vincitrice della gara d’appalto. Nel luglio del 2014 subentra un’associazione temporanea di imprese composta da Ccc, Sogefa e Mattioda. Nel 2015, la svolta. I lavori cominciano sul serio. A fine 2016 la talpa “Masha” viene calata per realizzare il tunnel da piazza Bengasi fino al pozzo di areazione. Adesso la trivella è stata nuovamente sistemata in piazza Bengasi per scavare fino al Lingotto passando dalla stazione di Italia ’61
La nuova data è contenuta nel piano industriale Gtt. L’azienda del Comune di Torino che si occupa del trasporto pubblico torinese prevede che, a fine 2019, il nuovo tratto fino a piazza Bengasi e le due stazioni aggiuntive di Italia ’61 e Bengasi saranno attive.
La questione viene analizzata da Gtt in quanto è uno degli elementi del piano industriale della società di via Turati, ma è la società InfraTo ad occuparsi dei lavoriLo slittamento prevede la presa in carico del tratto e la produzione di più chilometri da parte di Gtt. Bisogna tenere conto che la produzione è attesa in crescita solo da metà 2020 e, a regime, occorre una maggiore produzione di chilometri annui, circa un milione. Il peso economico della gestione del tratto inizierà nel secondo semestre del 2019.
Inoltre, InfraTo ha spiegato che il collegamento tra la vecchia e la nuova tratta comporterà l’interruzione del servizio.
Durante la riunione tra l’azienda e l’assessore ai Trasporti però non si era parlato di alcun ritardo. Notizia che ha lasciato perplessi il presidente della Circoscrizione 8, Davide Ricca, e il vicepresidente Massimiliano Miano. Ricca sospetta che Gtt non abbia le risorse necessarie. Miano è più fiducioso e spera nella riapertura di via Nizza, prevista per ottobre, è nel ritorno del senso unico su via Genova.
Paradossalmente, per ultimare il collegamento tra il capolinea Lingotto e la stazione Bengasi, che distano circa 2 chilometri, ci vorranno 7 anni, poco meno degli 11 che ci sono voluti
per realizzare l’intera tratta metropolitana che collega Lingotto a Collegno.
Insomma, secondo Gtt il prolungamento della metro tra Lingotto e piazza Bengasi dovrebbe essere completato entro la fine del 2019. Intanto i cittadini aspettano, scongiurando ulteriori rinvii.
Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here