Home Arte Torino, la Venere di Botticelli ospite dei Musei Reali per #Realedisera

Torino, la Venere di Botticelli ospite dei Musei Reali per #Realedisera

2708
SHARE

Venerdì 28 luglio, a Torino, la Venere di Botticelli ospitata dai Musei Reali per la serata speciale di #Realedisera.

Torino, la Venere di Botticelli che sarà l’ospite d’onore dei Musei Reali.
All’opera è stata dedicata una serata speciale dell’evento #Realedisera.
La serata è quella di venerdì 28 luglio, proprio un venerdì, il giorno che gli antichi considerano consacrato a Venere.
Grazie alle serate di apertura straordinaria dei Musei Reali, dalle ore 18:30 del 28 luglio i visitatori potranno ammirare il capolavoro del pittore fiorentino.
Il biglietto di ingresso avrà un costo speciale di soli 3 euro. Alle 21, per tutti gli amanti dell’arte, ma in generale, per tutti coloro che vogliono avere più informazioni sulla Venere di Torino, è prevista una visita guidata all’opera, inclusa nel biglietto d’ingresso e curata da Annamaria Bava, direttrice della Galleria Sabauda.
La visita guidata cercherà di sciogliere i misteri che gravitano intorno al rapporto tra Sandro Botticelli e Simonetta Vespucci,  la cui bellezza è stata resa immortale in quest’opera amata e apprezzata in tutto il mondo.
Solo tre Veneri, attribuibili al Botticelli e alla sua scuola, sopravvivono e si trovano una a Torino, una a Berlino, e una in una collezione privata di Ginevra.
La Venere di Torino proviene dalla collezione del grande collezionista biellese RiccardoGualino.
L’evento #Realedisera rappresenta un ottima occasione per ammirare le diverse mostre in corso ai Musei Reali, con visite guidate tenute dai curatori di ogni mostra.
Insomma, con il biglietto d’ingresso del costo eccezionale di 3 euro, si prevede che, a Torino, la Venere di Botticelli possa far registrare un buon numero di presenze ai Musei Reali.
Per maggiori informazioni consultare il sito internet www.museireali.beniculturali.it.

Commenti

Correlato:  Domenica al museo: oggi a Torino si entra gratis ai musei statali

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here