Home Ambiente Alla scoperta del Monviso, il “Re di Pietra” riconosciuto dall’UNESCO come Riserva...

Alla scoperta del Monviso, il “Re di Pietra” riconosciuto dall’UNESCO come Riserva della Biosfera

662
SHARE
primo ospedale dell’Unione Europea per numero di trapianti eseguiti e per sopravvivenza
primo ospedale dell’Unione Europea per numero di trapianti eseguiti e per sopravvivenza

Il Monviso, il “Re di Pietra” è stato riconosciuto come Riserva della Biosfera dall’UNESCO nel 2013. Ai suoi piedi la sorgente del fiume più lungo d’Italia, il Po

Dal 29 maggio 2013, il Monviso, il “Re di Pietra” è diventato patrimonio dell’UNESCO come riserva della biosfera nazionale e transfrontaliera con la Francia.
Il Monviso, con i suoi 3.841 metri di altezza, è la montagna più alta delle Alpi Cozie. Grazie alla sua forma piramidale, la montagna è visibile in tutta la pianura padana occidentale, anche perché spicca sulle altre vette di oltre 500 metri. “Re di Pietra” è l’altro nome con cui è conosciuta la montagna. Il Monviso è anche noto perché ai suoi piedi si trova la sorgente del fiume più lungo d’Italia, il Po.
Dal 2016 il Monviso è entrato a far parte del Parco del Monviso nel tratto del Po cuneese sul versante italiano, mentre in territorio francese fa parte del Parc Naturel  Regional du Queyras. Quindi, per il Monviso, l’area italiana interessata comprende il parco regionale del Po cuneese e le zone circostanti, e altri 88 Comuni.
Il riconoscimento è stato assegnato a Parigi durante la XXV sessione di incontro del Consiglio Internazionale di Coordinamento all’interno del programma dell’UNESCO “Mab – Man and Biosphere”.
La certificazione UNESCO che è stata rilasciata al Monviso è molto importante. Infatti, viene riconosciuta solo a quegli Stati che si impegnano a gestire aree territoriali con l’obiettivo di conservare le risorse, rispettando lo sviluppo sostenibile e coinvolgendo le comunità locali. 
Con questo riconoscimento, il Parco del Monviso è entrato a far parte delle élite mondiali delle riserve delle biosfera,che annovera 669 biosfere, di cui 16 transfrontaliere in 120 paesi del mondo. 
Delle 16 riserve transfrontaliere, ben 14 sono italiane e il Parco del Monviso è stata la prima riserva nazionale transfrontaliera a essere riconosciuta dall’UNESCO
Inoltre, il Monviso è una rinomata meta turistica per gli appassionati di trekking e alpinismo. 
Il Monviso, il “Re di Pietra”, è quel gigante che svetta nel cielo piemontese stagliandosi all’orizzonte. È questa l’immagine impressa negli occhi di tutti i piemontesi e di tutti gli amanti della montagna e della natura perché, in fondo, il Monviso è il simbolo della montagna piemontese.

Commenti

Correlato:  Task force di volontari per pulire il Po dalla "macchia verde"

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here