Home Articoli HP Golf, Milano strappa a Torino l’Open d’Italia

Golf, Milano strappa a Torino l’Open d’Italia

3534
SHARE
Golf, Milano strappa a Torino l'Open d'Italia
Golf, Milano strappa a Torino l'Open d'Italia
A tre mesi dall’inizio, l’Open d’Italia, una delle manifestazioni golfistiche più prestigiose d’Europa, trasloca da Torino a Milano per motivi prettamente politici ed economici

Quest’anno l’Open d’Italia non si farà a Torino.

A soli tre mesi dal suo inizio, in programma dal 12 al 15 ottobre, la manifestazione golfistica, tra le più prestigiose d’Europa, si trasferisce da Torino a Milano.
Il torneo, quindi non si terrà al Royal Park I Roveri di Torino, ma bensì al Golf Club di Milano, che ha già ospitato le ultime due edizioni.
Il presidente della Federgolf Franco Chimenti ha aspettato fino all’ultimo in un’intesa in vista della Ryder Cup 2022 di Roma, per cui gli enti locali interessati dovrebbero finanziare il progetto promosso dal governo. Infatti il progetto prevede l’organizzazione di dieci Open in tutta Italia, che rappresenteranno una chance per pubblicizzare e rilanciare il turismo. Sostanzialmente, la RegionePiemonte ha deciso di non investire su questo importante evento internazionale, che avrebbe avuto un ritorno d’immagine notevole per la città di Torino.
Secondo il Presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, la Federgolf ha richiesto un finanziamento troppo alto (si parla di 500 mila di euro) per l’organizzazione dell’Open d’Italia in Piemonte. La Regione, dal canto suo, ha proposto una cifra molto inferiore rispetto a quella richiesta, dato che, come testimoniato dalla Corte dei Conti, le risorse sono esigue e gli Open non sono considerati una priorità. Infatti, secondo il governatore, gli Open dovrebbero essere finanziati da sponsor privati.
Chimenti ha tentato fino all’ultimo di salvare l’Open d’Italia a Torino cercando di coinvolgere la Regione Valle d’Aosta, ma per mancanza di tempo, l’operazione si è conclusa con un nulla di fatto.
I fondi richiesti dalla Federgolf sono stati garantiti dal Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni. Il montepremi di circa 7 milioni di euro attirerà i migliori golfisti a livello mondiale nonché tutti gli appassionati di golf.
L’edizione 2018 dell’Open d’Italia si spera che torni a Torino.
Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here