Home Articoli HP A Sestriere torna la grande atletica questa estate!

A Sestriere torna la grande atletica questa estate!

218
SHARE
A Sestriere torna la grande atletica questa estate!

Il 30 luglio a Sestriere torna la grande atletica.

Il Meeting Internazionale tutto estivo che vedrà i grandi campioni sfidarsi e/o allenarsi nel salto lungo e triplo.

Come vent’anni fa a Sestriere torna la grande atletica. Gli atleti invaderanno la cittadina non solo più d’inverno, ma anche nella stagione estiva. Molti atleti son passati per quella pista che oggi è deteriorata a causa del tempo passato… era il 31 luglio 1994 e i migliori astisti hanno partecipato vincendo premi ad oggi impossibili da mettere in palio.

L’anello avrebbe bisogno di un restyling, ma la pedana del salto è stata appena rinnovata con materiali di eccellenza. Si sta facendo l’impossibile per riportare il Meeting Internazionale di Atletica in quel di Sestriere.

Il direttore tecnico dell’Alto Livello, Elio Locatelli dice «Stiamo lavorando per un meeting juniores nazionale con due gare internazionali, il lungo maschile e il triplo femminile, in cui inviteremo la campionessa e la vicecampionessa di Rio per cercare un record». Locatelli ci aveva visto lungo (permettetemi il gioco di parole) e avrebbe scommesso sulla stazione per richiamare in valle per gli allenamenti gli atleti olimpionici.

La spesa per il restyling concerne la pedana e un anello pianeggiante di 1 km sul poggio Capret. Da giugno a settembre, si alleneranno gli azzurri della corsa in montagna, ma pure i mezzofondisti e i marciatori. Persino qualche atleta in partenza per i Mondiali londinesi!

Il sogno del sindaco Valter Marin è molto ambizioso. Vorrebbe prolungare il percorso dedicato all’atleta Gelindo Bordin, ex atleta italiano, specializzato nella maratona, campione olimpico a Seul 1988. Il suo desiderio sarebbe quello di estenderlo da Monterotta fino a Sportinia (Sauze) e Usseaux e Pracatinat, passando per 7 comuni. Totale 45 km, sempre tra quota 1900 e 2100 metri. Costo: un milione di euro.

Questo è un modo intelligente per valorizzare un territorio che vive solo nei mesi freddi.

Carmen Terrazzino

(credit foto La Stampa)

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here