Home Cronaca di Torino Torino, la cena in bianco è stata rinviata: evento posticipato a settembre...

Torino, la cena in bianco è stata rinviata: evento posticipato a settembre (forse)

2259
SHARE
Torino, la cena in bianco è stata rinviata: evento posticipato a settembre (forse)
Torino, la cena in bianco è stata rinviata: evento posticipato a settembre (forse)

Torino, la cena in bianco è stata rinviata: l’evento si svolgerà a fine estate

A Torino, la cena in bianco è stata rinviata. Quest’anno, l’evento sarà posticipato a data da destinarsi.
Il motivo della decisione è riconducibile a quanto è accaduto sabato 3 giugno. In occasione della finale di Champions League, in una piazza San Carlo stracolma, una bravata ha provocato caos e panico.
Le conseguenze sono state le numerose ferite riportate dai presenti e la morte, dopo diversi giorni di agonia, della giovane Erika Pioletti. Ed è proprio il lutto per la scomparsa della donna 38enne che ha spinto gli organizzatori a spostare lo svolgimento del celebre e particolare evento culinario.
Dunque, a Torino, la cena in bianco è stata rinviata per motivi di solidarietà. La voglia di stare vicino ai feriti e a coloro che hanno sofferto per la perdita di un familiare ha prevalso sulla necessità di dare vita a questo appuntamento.
Si potrà prendere parte alla cena verosimilmente sul finire dell’estate. La data è ancora da definire, ma per poter aderire sarà necessario seguire la solita procedura di iscrizione online.
Oltre al sito, per mantenersi aggiornati sui dettagli della cena in bianco si potrà comunque consultare la pagina di Facebook dell’evento.
Questo appuntamento attira da anni l’attenzione di tanti interessati. Non è in dubbio che il rinvio abbia fatto storcere il naso a molti, dato che i preparativi erano già stati avviati.
Si tratta però di una rinuncia solo momentanea, al contrario di quanto si temeva per i festeggiamenti di San Giovanni. A questi ultimi, Torino non rinuncerà, anche se l’ipotesi di annullamento aveva iniziato a essere molto concreta.
Foto di Paolo Faretra

Commenti

Correlato:  "Distruggerà i libri". Da Torino un messaggio ad Amazon, che vuole Torino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here