Home Articoli HP San Giovanni, in piazza Vittorio pronte misure di sicurezza e limitazioni

San Giovanni, in piazza Vittorio pronte misure di sicurezza e limitazioni

180
SHARE
San Giovanni, in piazza Vittorio pronte misure di sicurezza e limitazioni
San Giovanni, in piazza Vittorio pronte misure di sicurezza e limitazioni

San Giovanni, in piazza Vittorio saranno adottate misure di sicurezza speciali: restrizioni sugli alcolici, sulle bottiglie in vetro e sul numero di persone partecipanti

In vista della prossima festività di San Giovanni, in piazza Vittorio Veneto fervono i preparativi. L’attesa per celebrare il santo patrono della città sta per concludersi, e i torinesi si aspettano, come da tradizione annuale, un grande evento.
Quest’anno, però, le aspettative dovranno essere ridimensionate.
Per l’evento del 24 giugno, in Comune sono sotto esame alcune misure di sicurezza e svariate restrizioni. Innanzitutto, sarà limitato il numero di partecipanti. Se nel 2016 vi hanno preso parte circa 150mila persone, quest’anno potranno accedere alla piazza appena in 50mila (quando la capienza totale è di 80mila).
Agli ingressi saranno effettuati controlli da parte delle forze dell’ordine, che utilizzeranno dei metal detector. Il parcheggio sotterraneo sarà lasciato vuoto e chiuso, mentre le vie di fuga a disposizione (in caso di qualsiasi evenienza) saranno ricavate dalla suddivisione della piazza in quadranti, con apposite corsie lasciate libere.
Saranno inoltre chiusi, a partire dalle ore 18, i tratti di strada di corso Vittorio Emanuele II tra corso Massimo D’Azeglio e corso Moncalieri, di corso Moncalieri da corso Fiume fino a piazza Gran Madre e di corso Casale da piazza Gran Madre a corso Gabetti. Infine, sarà impossibile accedere a piazza Gran Madre.
I venditori autorizzati di bevande e di alimenti dovranno distinguersi dagli abusivi (che non dovrebbero avere spazio) mediante un marchio o uno stemma comune. In particolare, sarà vietata la vendita di bottiglie di vetro e di lattine in tutta l’area interessata.
Dunque, per San Giovanni, in piazza Vittorio dovrà essere garantita la massima sicurezza. Per l’amministrazione comunale occorre dare un segnale di controllo di queste situazioni, dopo gli spiacevoli inconvenienti della scorsa finale di Champions League. Tutto sarà studiato nei minimi dettagli per evitare che si verifichino nuovamente disastri simili. La soluzione estrema può essere l’annullamento dell’evento, nel caso in cui alcune disposizioni di sicurezza non venissero rispettate. Un’ipotesi a cui i torinesi non vogliono nemmeno pensare.
Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here