Home Articoli HP Torino “Moschee aperte” 11 giugno: apertura dei centri di culto

Torino “Moschee aperte” 11 giugno: apertura dei centri di culto

71
SHARE
Torino
Torino "Moschee aperte" 11 giugno: apertura dei centri di culto

Torino “Moschee aperte” è l’iniziativa organizzata in virtù del «Patto di condivisione» firmato nel 2016.

Torino “Moschee aperte” questa giornata darà la possibilità di conoscere da vicino la cultura musulmana. Domenica 11 giugno tutte le moschee della città apriranno le porte agli occidentali e ai curiosi dalle 19:00 alle 22:00.

Questa iniziativa è organizzata grazie al “Patto di condivisione” firmato nel 2006 tra la Città di Torino e i rappresentanti dei centri di cultura e religione islamica. Sarà l’occasione per condividere un momento di vicinanza verso la comunità, soprattutto dopo gli eventi tristi di questi giorni in cui si fa molta confusione tra ISIS e religione. La comunità islamica di Torino è composta da circa 50.000 persone. Essa fa parte integrante della città.

 Cercasi volontari…

Per questa giornata si cercano giovani volontari che accompagnino i cittadini interessati a visitare i luoghi di culto della religione musulmana. E’ richiesto un reale interesse per le religioni e in particolare per le festività e le tradizioni musulmane. Ai volontari verrà fornita una t-shirt del volontario civico della città, un attestato di partecipazione e inoltre la possibilità di prendere parte alla cena di rottura del digiuno. Sì, perché è da poco iniziato il Ramadan e i musulmani potranno cenare solo dopo il tramonto. L’unico turno di lavoro è dalle 18:00 alle 23:00 e sarà preceduto da un incontro di formazione che si svolgerà martedì 6 giugno, alle ore 17.30 presso la sala Interassessorile secondo piano via Corte d’Appello 16 a Torino.

Come partecipare

Volete prendere parte all’evento? Volete partecipare come volontari? Inviate una e-mail a giovanixtorino@gmail.com indicando nell’oggetto “Moschee aperte” specificando nome, cognome, recapito telefonico e indirizzo e-mail.

Correlato:  Triste primato per Torino e il Piemonte: record di cassa integrazione

Buona fortuna!

Carmen Terrazzino

(Foto il giornale.it)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here