Home Articoli HP “Come si valuta un immobile a Torino”: l’analisi della nostra House Hunter...

“Come si valuta un immobile a Torino”: l’analisi della nostra House Hunter Laura Polesinanti

323
SHARE
"Come si valuta un immobile a Torino": l'analisi della nostra House Hunter Laura Polesinanti

“Quanto vale casa mia?”: l’analisi della nostra House Hunter di Torino, Laura Polesinanti

“Quanto vale casa mia?”: la nostra House Hunter di Torino, Laura Polesinanti, ci propone un’interessante analisi sul valore degli immobili.

QUANTO VALE  CASA MIA? L’HOUSE HUNTER LO SA! Se vuoi vendere casa o comprare casa, ti devi chiedere quanto vale casa tua e quanto costa la casa che desideri.

L’House Hunter va a caccia di case tutti i giorni: sa perché  due appartamenti nella stessa via, nello stesso palazzo, hanno un prezzo diverso. Sembra facile valutare un immobile sulla base delle quotazioni medie di zona. Ma il prezzo di una casa deve tenere conto di molti fattori ed è facile commettere “errori di valutazione”.

A) VENDO CASA:

1. L’errore quasi inevitabile è dare un valore troppo alto alla nostra casa e un valore troppo basso alla casa che vogliamo comprare. Succede, poi, che dobbiamo adeguare al mercato il prezzo della nostra casa e che scopriamo che la casa dei sogni costa di più di quel che pensavamo. E allora i conti non tornano.

2. Il valore della nostra casa non è pari a quanto noi abbiamo speso per acquistarla e ristrutturarla. È pari a quanto il mercato oggi è disposto  a pagarla.

Se nel ristrutturare casa abbiamo utilizzato materiali di pregio, ma all’acquirente non piace la ristrutturazione, non sarà disposto a pagarne il surplus.

3. Abbiamo visto l’annuncio di un appartamento in vendita nel palazzo di fronte. Bene, non è detto che quel prezzo sia il parametro per stabilire il prezzo di casa nostra. Innanzitutto bisogna distinguere tra richiesta (il prezzo che vediamo sull’annuncio) e prezzo di vendita (che difficilmente conosciamo). Inoltre dobbiamo sapere in che condizioni è quella casa rispetto alla nostra. Se gli impianti sono adeguati, se ci sono infiltrazioni, se sussistono tutte le caratteristiche di conformità (catastale, edilizia ed urbanistica). E il condominio? A quanto ammontano le spese? Ci sono  spese straordinarie deliberate?

4. Se l’immobile viene proposto ad un prezzo fuori mercato, rimarrà invenduto. Ogni giorno, mentre cerco la casa giusta per il mio cliente, vedo questi appartamenti che invecchiano sul mercato. Ma, quando il prezzo è quello che i compratori sono disposti a pagare per quell’immobile, nel giro di dieci giorni quell’appartamento è venduto!

5. Sfatiamo, inoltre,  il mito del cosiddetto compratore “amatore”. Per un immobile con caratteristiche straordinarie si è disposti a pagare un po’ di più. Caratteristiche straordinarie possono essere affacci panoramici, qualità del costruito, posizione molto ambita. Ma, anche se straordinaria, una casa rimane invenduta,  se ha un prezzo non congruo.

B) COMPRO CASA:

Chi vuole acquistare casa, deve valutare l’investimento.

1. Per buon investimento, si intende un immobile che non richieda alti costi di gestione e manutenzione nel tempo. Fare un buon investimento non vuol dire spendere poco, ma spendere il giusto per quello che si acquista.

2. Il fatto che ci siano tante case in vendita, non significa che il prezzo lo possiamo decidere noi. Se vogliamo proprio quella casa, non tiriamo troppo la corda nella trattativa. “Se non è quella, sarà un’altra” a volte sento dire. Ma chi, come me, cerca case per  professione, sa che la casa che risponde alle proprie esigenze e soddisfa i propri desideri  è una sola! Soprattutto se, oltre ad essere “bella” come la vogliamo, è anche un buon investimento.

In conclusione,  la valutazione di un immobile deve essere fatta correttamente sui due fronti. Quello di chi vende, perché altrimenti perde l’acquirente, e quello di chi compra, perché altrimenti perde la casa!

 

Analisi a cura della House Hunter Laura Polesinanti

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here