Home hp2 Ogr di Torino ospiteranno i grandi nomi dell’arte contemporanea

Ogr di Torino ospiteranno i grandi nomi dell’arte contemporanea

786
SHARE
Ogr di Torino ospiteranno i grandi nomi dell'arte contemporanea
Ogr di Torino ospiteranno i grandi nomi dell'arte contemporanea

Svelato il destino delle nuove Ogr di Torino alla Biennale d’Arte di Venezia: saranno la casa delle stelle dell’arte contemporanea.

Opere di William Kentridge a Liam Gillick, Tino Sehgal, Susan Hiller e Mike Nelson. Sono solo alcuni dei grandi nomi che appariranno alle Ogr di Torino.

Artisti di fama mondiale entreranno nel nuovo hub della ricerca artistica e tecnologica. La notizia è proprio di oggi, perché il tutto è stato annunciato alla 57° Biennale d’Arte di Venezia.

Qual è la mission?

Rendere le Ogr il main point dell’arte contemporanea. La location è perfetta essendo essa un esempio di contemporary art. 35 mila metri quadrati, nato a fine Ottocento e destinato sino ai primi anni ‘90 alla manutenzione dei treni. Oggi grazie alla Fondazione CRT è stato riconvertito in polo della ricerca artistica e tecnologica.

Le Officine Grandi Riparazioni renderanno Torino una delle capitali dell’arte contemporanea, parole del direttore generale delle Ogr Massimo Lapucci.

Come dicevo prima, proprio oggi a Venezia sono stati rivelati i i primi artisti e curatori internazionali al centro del programma di Arti Visive delle nuove Ogr, affidato alla Direzione Artistica di Nicola Ricciardi. Il primo appuntamento alle Ogr inizierà il 30 settembre con l’inaugurazione di un’opera d’arte pubblica di William Kentridge. La festa continua il 3 novembre (vi ricordo che ci sarà anche l’appuntamento con Artissima), con la prima mostra collettiva «Come una Falena alla Fiamma» a cura di Tom Eccles, Liam Gillick e Mark Rappolt, in collaborazione con la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. Il 2018 sarà colpo di eventi e appuntamenti: mostre di Tino Sehgal, Susan Hiller, Mike Nelson, oltre che un’altra mostra collettiva in pcollaborazione con il Castello di Rivoli.

Di particolare importanza è la joint venture con il Castello di Rivoli: le Ogr ospiteranno un percorso volto a valorizzare le attivvitò del Castello e incoraggiare i turisti a visitarlo.

Carmen Terrazzino

(credit foto: Il Nuovo Cantiere)

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here