Home Articoli HP Piano 35, l’addio dello chef Milani è deciso: grandi nomi per sostituirlo

Piano 35, l’addio dello chef Milani è deciso: grandi nomi per sostituirlo

271
SHARE
Piano 35, l'addio dello chef Milani è deciso: grandi nomi per sostituirlo
Piano 35, l'addio dello chef Milani è deciso: grandi nomi per sostituirlo

Piano 35, l’addio dello chef Milani è quasi ufficiale: i motivi della separazione

Al Piano 35, l’addio dello chef Milani è quasi ufficiale. La decisione, che sarà formalizzata con un consiglio di amministrazione, porta alla separazione tra il cuoco e la proprietà.

Il ristorante, situato al 35esimo piano del Grattacielo di Intesa Sanpaolo, si apprestava a ricevere la sua stella Michelin. Sintomo di prestigio e di eccellenza, che però nascondeva una serie di problemi che si erano venuti a creare in cucina.

Si parla di un ammutinamento generale dello staff nei confronti di Ivan Milani, ma non sarebbe solo questo il motivo delle divergenze. La natura dei dissidi è da attribuire principalmente a ragioni economiche. Nonostante il perenne tutto esaurito, registrato praticamente tutti i giorni, i conti non tornavano. Le spese superavano gli incassi, e su questo punto la proprietà aveva chiesto un cambio di linea.

Su questa spiacevole separazione ha inciso molto anche la composizione dei piatti. Non mancavano le lamentele sulla loro complessità e sulla distanza dalla tradizione piemontese.

I possibili sostituti

Al Piano 35, l’addio dello chef Milani dovrà essere immediatamente rimediato con un nuovo capocuoco.

La soluzione più semplice sembra la promozione del suo secondo, Fabio Macrì. Sono però in fase di valutazione anche altri grandi nomi del grande panorama culinario italiano.

È stato fatto il nome di Carlo Cracco, anche se non c’è la certezza che la proprietà voglia puntare su di lui. Più verosimile l’ipotesi del contatto con Antonino Cannavacciuolo. Lo chef campano dovrebbe aprire a breve un ristorante in pieno centro a Torino. Un’apertura che, però, continua a slittare, e che potrebbe anche non arrivare se Cannavacciuolo dovesse accettare questa proposta.

(Foto reportergourmet.com)

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here