Home Articoli HP Torino, la spiaggia ai Murazzi non si farà nemmeno quest’anno

Torino, la spiaggia ai Murazzi non si farà nemmeno quest’anno

39
SHARE
Torino, la spiaggia ai Murazzi non si farà nemmeno quest'anno
Torino, la spiaggia ai Murazzi non si farà nemmeno quest'anno

Torino, la spiaggia ai Murazzi non si farà nemmeno quest’anno: dubbi anche per il 2018

A Torino, la spiaggia ai Murazzi non si farà nemmeno quest’anno. Una notizia decisamente negativa per tutti coloro che attendevano l’allestimento di una struttura di balneazione sulle rive del Po.

A frenare il processo sono stati i numerosi problemi burocratici, che stanno ostacolando gli aspiranti esercenti della zona. Troppi enti devono fornire pareri e autorizzazioni e, molto spesso, diventa impossibile rispettare le regole di tutti i soggetti interpellati.

Per Torino, la spiaggia ai Murazzi rappresenterebbe un passo verso la modernità. Tutte le grandi città europee prive di un affaccio sul mare si sono attrezzate. Il capoluogo piemontese aveva fatto il suo esperimento nel 2014. Un esperimento che richiedeva continuità, e che invece sta diventando quasi controproducente. Questo perché sono troppi i motivi dei dissidi tra i commercianti e l’amministrazione comunale.

Molti imprenditori, infatti, avevano investito cifre importanti per la futura apertura dei negozi. Denaro destinato non solo all’avviamento delle attività diurne, ma anche al miglioramento dell’ambiente circostante. Pulizia, abbattimento delle barriere architettoniche e altre migliorie erano state realizzate per rendere perfetto il contesto. Una serie di interventi che avrebbero dovuto combattere ed eliminare una volta per tutte il degrado della zona, travolta da scandali ed episodi poco edificanti negli ultimi anni. Alcolici, droghe e microcriminalità sono diventate il simbolo di uno degli angoli più caratteristici della movida torinese.

Con il rischio che le attività non vengano nemmeno aperte, gli imprenditori chiedono un intervento immediato ed efficace al Comune. Un appello per sbloccare la situazione e per non perdere quanto di buono è stato fatto finora. Altrimenti, si dovrà ricorrere a una battaglia legale, che non solo porterà a ingenti esborsi economici dalle casse comunali. Si causerà anche l’ennesimo abbandono della zona. Uno scenario da evitare, per far tornare i Murazzi all’antico splendore. Ipotesi al momento lontanissima, dato che, a Torino, la spiaggia ai Murazzi non si vedrà neanche nel 2018, se non cambierà nulla.

Correlato:  Cinema 2 Day, a Torino torna l'iniziativa questo mercoledì

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here