Home Articoli HP A Torino l’ora esatta: l’Europa si affida all’Inrim per le rilevazioni

A Torino l’ora esatta: l’Europa si affida all’Inrim per le rilevazioni

103
SHARE
A Torino l'ora esatta: l'Europa si affida all'Inrim per le rilevazioni
A Torino l'ora esatta: l'Europa si affida all'Inrim per le rilevazioni

Europa, a Torino l’ora esatta sarà misurata dall’Inrim

A Torino l’ora esatta sarà misurata per tutta l’Europa. La notizia riguarda da vicino l’Inrim. L’Istituto nazionale di ricerca metrologica collaborerà in questa speciale funzione con i francesi di Thales e gli italo – tedeschi di Spaceopal.

Per verificare l’ora esatta ci si affiderà ai satelliti Galileo.

Per l‘Inrim si tratta di un’ottima notizia. A fine 2016 era terminata la collaborazione con la Rai per la trasmissione dell’orario esatto. Questo a causa dei ritardi nei segnali delle varie programmazioni.

A Torino l’ora esatta rappresenta dunque una tradizione. Tradizione che cambia faccia con il cambio delle epoche. Non più un particolare strumento nazionale, ma un nuovo mezzo di uso internazionale ed europeo.

Proprio l’anima europea caratterizzerà questa nuova iniziativa. L’Inrim sarà infatti affiancato dagli spagnoli di Indra e i francesi di Sil. Per quanto riguarda gli specialisti torinesi del settore, interverranno anche il Politecnico e la ditta Aizoon.

Il programma Galileo sarà gestito in strada delle Cacce. Il dialogo con i satelliti permetterà una grande accuratezza e precisione. Persino i nanosecondi saranno calcolabili perfettamente. Ciò permetterà all’UE di concorrere alla pari con gli USA, dotati nello stesso ambito dello strumento GPS. Starà a Torino fornire un mezzo che metta l’Europa all’avanguardia rispetto agli Stati Uniti.

Commenti

Correlato:  Torino-Langhe: una partnership per la promozione turistica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here