Home Articoli HP Programma del Salone del Libro 2017: svelati i grandi nomi

Programma del Salone del Libro 2017: svelati i grandi nomi

58
SHARE
Programma del Salone del Libro 2017: svelati i grandi nomi

Si è tenuta ieri la conferenza stampa di presentazione del XXX Salone del Libro di Torino. A esporre il programma completo della fiera, il direttore Nicola Lagioia e il presidente Massimo Bray. Numeri importanti -1060 case editrici, 424 espositori, 11 mila metri quadri commerciali per un totale di 1200 appuntamenti – e grandi promesse, per quello che si preannuncia un evento ancora più internazionale delle edizioni precedenti. Disposto ad accogliere a braccia aperte tutti i delusi e i rammaricati reduci dal flop della kermesse milanese da poco conclusa.

L’immagine dell’edizione numero trenta è un libro che scavalca un muro: non è, chiaramente, di questi tempi, un’immagine neutrale. Non è un’immagine oleografica, perché la cultura – per chi la intende come la intendiamo noi – non è un oggetto da mettere in vetrina ma una forza viva, trasformativa, che modifica il paesaggio circostante, che qualche volta cambia addirittura le carte in tavola, o le regole del gioco, che non ti lascia come ti aveva preso, che ti consente di fare esperienza“, ha dichiarato Lagioia, in riferimento al tema Oltre il confine rappresentato dall’illustrazione di Gipi. Ecco allora il programma del Salone del Libro 2017, con i nomi dei grandi ospiti presenti a Lingotto Fiere dal 18 al 22 maggio 2017.

Grandi ospiti nel programma del Salone del Libro 2017

Dopo 17 anni, torna al Salone del Libro di Torino Daniel Pennac che, in occasione dell’uscita in Italia di II caso Malaussène, presenta il nuovo capitolo del ciclo di Belleville, in dialogo con Stefano Montefiori. Appuntamento venerdì 19 maggio alle 16.

Un’altra scrittrice francese molto amata dal pubblico italiano è Annie Ernaux, al Salone sabato 20 maggio alle 14.30. Partendo dal suo recente Memoria di ragazza, si confronterà con Daria Bignardi sull’età in cui avviene la scoperta della sessualità, descritta dalla letteratura senza filtri.

Luis Sepúlveda dialogherà con la collega argentina Elsa Osorio venerdì 19 maggio alle 18.30 sull’ultimo libro della scrittrice, Doppio Fondo.

Sepúlveda sarà poi relatore dell’appuntamento “Vivere per qualcosa” con Carlo Petrini, sabato 20 maggio alle 11. Un dialogo sull’urgenza di questioni sociali come lo sviluppo sostenibile, l’attenzione all’ambiente e le politiche di solidarietà.

Amitav Ghosh venerdì 19 maggio alle 17 terrà una lectio dal tema “Il cambiamento climatico e l’impensabile” per denunciare il ruolo dell’uomo nelle catastrofi ambientali, di cui troppo poco la letteratura parla.

Attesissimo l’incontro con Roberto Saviano, che, con La paranza dei bambini ha raccontato la scalata di una banda di adolescenti nella criminalità organizzata campana.

La spagnola Alicia Giménez-Bartlett terrà un laboratorio letterario a porte aperte. dalle indagini di Petra Delicado, l’ispettrice di Barcellona, fino al suo ultimo romanzo Uomini nudi.

Promette tutto esaurito e grandi ovazioni l’evento che vedrà Luciana Littizzetto parlare del suo La bella addormentata in quel posto insieme a Maria De Filippi.

E ancora, Corrado Augias, che sarà presente al Salone del Libro sabato 20 maggio per due eventi. Alle 13.30, per la presentazione del suo ultimo libro I segreti di Istanbul; alle 16, in dialogo con Luciano Canfora, che ha pubblicato il suo ultimo lavoro, La schiavitù del capitale.

Cosa si potrà fare al Salone del Libro di Torino: tutti gli appuntamenti

Ecco una breve panoramica sulla vasta offerta multidisciplinare di #SalTo30.

Come apprendiamo dal comunicato stampa della Fiera Internazionale del Libro, i visitatori potranno:

  • scoprire il volto autentico degli Stati Uniti con la sezione Another side of America;
  • incontrare donne che stanno cambiando il mondo, protagoniste di Solo noi stesse;
  • lasciarsi sorprendere dai reading di Festa Mobile;
  • affacciarsi sul futuro con gli appuntamenti de L’età ibrida;
  • conoscere l’Italia che risorge dal terremoto, ospite della programmazione Il futuro non crolla;
  • riconsiderare il vero valore del cibo e dell’alimentazione negli spazi di Gastronomica;
  • imbattersi nell’arte e nell’illustrazione di grandi maestri con Match. Letteratura vs Arte;
  • confrontarsi con la letteratura di frontiera dei Romanzi Impossibili;
  • trovare settantuno festival culturali italiani riuniti nel Superfestival;
  • farsi trasportare dalle sonorità dello spazio Music’n’Books;
  • assaporare la quiete autentica entrando dentro L’isola del silenzio;
  • far crescere i propri figli e nipoti con un libro in mano grazie al Bookstock Village;
  • superare i confini della fantasia con le iniziative per Tolkien e King.

E molto alto ancora.

Ciascuno stand offrirà interessanti chicche letterarie e ogni momento sarà buono per incontrare di persona uno scrittore famoso o un importante esponente dell’editoria italiana.

Il tutto immerso in quella magica atmosfera di festa culturale che da sempre caratterizza la più importante fiera torinese.

Per saperne di più, è possibile da oggi consultare il programma del Salone del Libro completo sul sito dell’evento.

 

Manuela Marascio

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here