Home Articoli HP Pasqua: l’uovo di cioccolato una invenzione torinese

Pasqua: l’uovo di cioccolato una invenzione torinese

83
SHARE
Pasqua: l'uovo di cioccolato una invenzione torinese
Pasqua: l'uovo di cioccolato una invenzione torinese

L’uovo di cioccolato che si mangia a Pasqua è stato inventato a Torino.

Saltando a piè pari il periodo compreso tra la scoperta dell’America e l’importazione del cacao, i primi esperimenti di uova al cioccolato sono del ‘700. I prototipi di uova al cioccolato si fanno risalire alla vedova Giambone che un bel giorno, avendo l’idea di guarnire dei gusci vuoti, mise in vetrina le sue opere.

In poco tempo la notizia che le galline della vedova sfornavano uova di cioccolato divenne virale. La donna con il negozio in Contrada Nuova ebbe modo di vedere l’afflusso di clienti aumentare esponenzialmente tanto da dare vita a creazioni anche più azzardate e ricercate. Nomi, date, giochi di colori, il tutto applicato alle uova di cioccolato.

Il passo in avanti però scatta circa duecento anni dopo. Per la precisione la storia dell’uovo di cioccolato come lo si conosce oggi prende il via negli anni ’20 a Torino. Il merito della creazione delle uova al cioccolato vuote si deve a Casa Sartorio. L’azienda sotto la Mole, ebbe la capacità di brevettare una macchina che modellava perfettamente i gusci di cioccolato.

Questi, i gusci, una volta modellati venivano uniti in modo agevole e perfettamente geometrico. Fu solo questione di tempo che dopo quella prima creazione giunse l’idea della sorpresa all’interno delle uova. Per dare una stima della produzione, nel ’27 le aziende torinesi producevano un totale di 50 tonnellate di uova.

Dalla brillante idea dell’uovo di cioccolato nato a Torino ne nascerà un’altra quella dell’ovetto Kinder. Michele Ferrero, esordisce dicendo semplicemente “Sapete perché ai bambini piacciono tanto le uova di Pasqua? Perché hanno le sorprese dentro… allora, sapete che cosa dobbiamo fare? Diamogli la Pasqua tutti i giorni”. Come direbbe un milanese “taaac”, detto fatto, gli ovetti Kinder spopolarono.

La pasqua 2017 viene di domenica e ricordando la festività cristiana e la resurrezione di Gesù Cristo, deve ricordarci anche altro. Come un uovo, Torino deve tornare a fare da capofila nell’Italia del digitale, delle invenzioni e delle idee.

@Damiano Grilli

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here