Home Articoli HP Bilancio regionale Piemonte approvato: più fondi al Salone del Libro

Bilancio regionale Piemonte approvato: più fondi al Salone del Libro

4
SHARE
Nel Bilancio regionale Piemonte 2017 più investimenti per il Salone del Libro

La settimana scorsa il  Consiglio regionale del Piemonte ha approvato il Bilancio 2017.

E’ basato su un budget complessivo di 12 miliardi di euro, di cui 8 destinati al settore sanitario.

Il maxi emendamento presentato alla Giunta prevede, tra gli investimenti extra, anche 200 mila euro per l’erogazione di bonus libri da spendere al Salone del Libro. Il premio è riservato agli under 18.

Una buona manovra che certamente dà una stoccata alla competizione con Milano. Daniela Valle, presidente PD della Commissione Cultura, ha infatti dichiarato: «Anche così si fa concorrenza alla kermesse lombarda».

Cosa contiene il documento sul Bilancio regionale Piemonte 2017

Ecco quanto si apprende dall’informativa della Regione Piemonte sul contenuto del Bilancio.

  • Uno stanziamento di oltre 25 milioni di euro agli enti locali per interventi su cimiteri, illuminazione, strade e manutenzione straordinaria, opere di edilizia scolastica e in ambito culturale e turistico. Recupero a fini locativi di immobili da parte delle Atc e di enti locali e dei loro consorzi con finalità socio-assistenziali, per la rimozione dell’amianto dagli edifici pubblici, per il recupero del dissesto idrogeologico;
  • Oltre 21 milioni per finanziare le borse di studio universitarie. A questi si aggiungono altri 3 milioni estinati all’Edisu per investimenti su aule e residenze.
  • 23 milioni per rinnovare il parco rotabile dei mezzi per il trasporto pubblico locale.
  • 12 milioni per la sistemazione e la manutenzione delle strade. Sarà attivato un bando che avrà come criterio prioritario la realizzazione di interventi urgenti che possano essere effettuati e rendicontati entro la fine dell’anno.
  • 45 milioni per le strade provinciali. In particolar modo, quelle che verranno riclassificate e torneranno alla gestione Anas.
  • Un finanziamento fino a 7 milioni alle aziende agricole “biologiche” che non avevano ottenuto precedentemente fondi.
  • 5 milioni per il sistema neve, destinati soprattutto alle stazioni sciistiche più piccole.
  • 250.000 a sostegno delle attività delle Pro Loco.
  • Un milione di euro in più al fondo per le morosità incolpevoli.
  • 250.000 euro per l’Agenzia regionale adozioni internazionali.
  • 100.000 euro per le minoranza linguistiche.
  • 1 milione per la capitalizzazione delle cooperative che decidono di fare investimenti.
  • 140.000 a favore dei gestori degli Ecomusei.
  • Un incremento di ulteriori 500.000 euro allo stanziamento di 796.000 euro del Ministero delle Infrastrutture nell’ambito del Piano nazionale della sicurezza stradale per lo sviluppo e la messa in sicurezza di percorsi ciclabili e pedonali presentati dagli enti locali.
Correlato:  Lavazza al Roland Garros e adesso punta al Grande Slam del tennis

 

Manuela Marascio

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here