Home Articoli HP Reggia di Venaria, tre stelle Michelin per il gioiello sabaudo

Reggia di Venaria, tre stelle Michelin per il gioiello sabaudo

36
SHARE
Reggia di Venaria, tre stelle Michelin per il gioiello sabaudo
Reggia di Venaria, tre stelle Michelin per il gioiello sabaudo

Reggia di Venaria, tre stelle Michelin per festeggiare i dieci anni dalla riapertura

Per la Reggia di Venaria, tre stelle Michelin sono il regalo più adatto e ambito a dieci anni dalla riapertura. L’onorificenza della Guida Verde incorona la residenza reale come una delle principali bellezze italiane. La Reggia ha infatti raggiunto la Valle dei Templi Pompei, il Parco Nazionale dello Stelvio e il promontorio del Gargano.

La terza stella è stata conquistata con grandi sforzi ed eventi a ripetizione in questi anni. Un prestigio lentamente acquisto, che ha reso la Reggia una delle mete più ambite dagli italiani e dai turisti stranieri. Proprio lo scorso anno, a Venaria sono arrivati oltre un milione di visitatori. Risultati che hanno polverizzato qualsiasi record da 2007 a oggi. Ma non ci si vuole fermare proprio ora. I vertici del gioiello reale hanno in mente nuovi progetti per migliorare ulteriormente ciò che è stato già fatto.

I progetti a breve e a lungo termine

Per la Reggia di Venaria, tre stelle Michelin significano prestigio e rappresentano motivo d’orgoglio. Un risultato difficile da raggiungere, ma che dovrà essere mantenuto con altrettanti sforzi.

La direzione ha già fatto sapere le sue intenzioni: per il decimo anno bisognerà fare meglio del 2016. Un traguardo che potrà essere raggiunto con eventi di prestigio.

Al momento, alla Reggia sono proposte tre mostre: “Caravaggio Experience”, “Jungle” e “Dalle Regge d’Italia”. Altre tre saranno proposte nella seconda parte dell’anno, dopo il consueto galà di Ferragosto. Ecco, agosto. Quest’anno non ci si riposerà nemmeno in quel mese. L’intenzione è chiara: bisogna sfruttare il più possibile il momento per consolidare la posizione della Reggia.

Per la Reggia di Venaria, tre stelle Michelin sono anche fonte di motivazioni. Per restauri e per nuovi progetti, che guardano già ai prossimi dieci anni. Il primo è il ritorno, dal 2018, della Fontana dell’Ercole. I lavori partiranno a breve e non dureranno più di un anno.

Dunque, grandi progetti per la Reggia, che continua la sua espansione turistica su tutti i fronti. Le occasioni per aumentare il prestigio e la fama non mancano, e a Venaria si vuole fare il massimo.

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here