Home Articoli HP Campi di lavanda in Piemonte: un po’ di Provenza sabauda

Campi di lavanda in Piemonte: un po’ di Provenza sabauda

7102
SHARE
campi di lavanda in piemonte

Immaginatevi una grande distesa viola che si unisce con l’azzurro del cielo. Lo sguardo si perde nell’orizzonte, una brezza leggere vi solletica il viso. Respirando a pieni polmoni il profumo della natura, dentro di voi è la calma a regnare, dandovi un profondo senso di pace. La Provenza, una delle zone più romanzesche della Francia, fa questo effetto a molti. Ma quanti sanno dell’esistenza di campi di lavanda in Piemonte? Ecco dove trovarli.

Lavanda di Sale San Giovanni: la produzione di erbe officinali

Oltre 40 ettari di lavanda crescono nei terreni di Sale San Giovanni, vicino a Ceva, nell’Alta langa. Un luogo molto apprezzato come località turistica e non solo. L’arboreto Prandi ha una secolare tradizione di colture biologiche e biodinamiche. All’inizio del ‘900, Domenico Prandi, iniziando a collezionare piante da tutto il mondo, introdusse pratiche agrarie molto all’avanguardia per il periodo. Tra le coltivazioni, anche la lavanda.

L’antica distilleria Rocchia a Demonte

Tra i territori che accolgono campi di lavanda in Piemonte, Valle Stura è di certo uno dei più suggestivi. Siamo a Demonte, piccola località per cui, fin dai primi del Novecento, questo fiore costituisce un’importantissima risorsa economica.

Un bene prezioso, impiegato anche a livello industriale. In particolare, l’antica distilleria Rocchia porta tuttora avanti un preciso processo di distillazione per ricavare dalla lavanda olii essenziali, utilizzando l’iniezione diretta del vapore.

Per godere appieno della vista sui campi di lavanda a Demonte, un consiglio: posizionarsi al km 16 sulla statale 21, tra il Colle della Maddalena e Borgo San Dalmazzo.

La Festa della Lavanda ad Andonno

A inizio agosto si celebra ad Andonno, tra le Alpi Marittime e la Val di Gesso, la Festa della Lavanda. Rappresentazioni della raccolta e del processo di distillazione, passeggiate enogastronomiche, folklore: il simbolo della Provenza diviene qui occasione di culto piemontese.

Correlato:  Salone dell'Auto di Torino: 50 brand parteciperanno all'evento

Dormire a Ponti, tra i campi di lavanda del Monferrato: l’attività della Cascina Blengio

Avete sempre sognato di svegliarvi al mattino e vedere di fronte a voi una distesa infinita di lavanda? E’ quanto accadeva a Ponti, nel Monferrato, fino a poco tempo fa.

Una località da favola, in provincia di Alessandria, in cui potersi immergere nel relax ammirando il paesaggio. Nella Cascina Blengio, un servizio B&B accoglieva gli ospiti distaccandoli dallo stress quotidiano, tra coccole e comfort di rara delicatezza.

Purtroppo l’attività ha chiuso i battenti. Ma resta il ricordo delle emozioni sensoriali suscitate dalla lavanda, raccolta a mano e impiegata per la produzione di erbe officinali, cosmetici e alimenti.

 

Manuela Marascio

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here