Home Articoli HP Al Sant’Anna di Torino arriva il ventilatore per i bimbi prematuri

Al Sant’Anna di Torino arriva il ventilatore per i bimbi prematuri

12
SHARE
Al Sant'Anna di Torino arriva il ventilatore per i bimbi prematuri

Si chiama “Giulia” ed è il nuovo ventilatore gentile arrivato al Sant’Anna di Torino.

I neonati prematuri dell’ Ospedale Sant’Anna di Torino potranno contare su una nuova tecnologia non invasiva che aiuta nella respirazione. L’intubazione tracheale sarà solo un brutto ricordo perché questo ventilatore capterà anche i minimi segnali provenienti dai polmoni dei bimbi.

I piccoli avranno delle cure personalizzate rispetto al problema che manifesteranno alla nascita, proprio com’è avvenuto per la nutrizione. Roma inventa e Torino promuove questo macchinario all’avanguardia che aiuterà i 6000 bimbi italiani che ogni anno nascono prematuri. 350 nascono in Piemonte e il 70% di loro hanno problemi respiratori. Non sono numeri proprio piccoli ma fortunatamente, negli ultimi dieci anni, grazie al progresso della “medicina personalizzata”, si è verificato un netto miglioramento sia nella sopravvivenza di questi piccoli sia nella qualità della vita in adolescenza e poi in età adulta.

Questo nuovo alleato dei bambini, Giulia, sarà tra i temi trattati dal 5 al 7 aprile, presso l’Università del Gusto di Pollenzo (Bra) durante un Convegno internazionale, organizzato dall’Associazione “Piccoli Passi” che vedrà coinvolti neonatologi, ostetrici, infermieri e genitori.

L’Ospedale Sant’Anna continua ad essere tra i primi in Italia a possedere apparecchiature capaci di aiutare i bambini. Uno dei primi in Italia per tutto ciò che riguarda la Neonatologia.

Non solo ospedale multietnico ma anche ospedale dei record.

Continuate così! Questa è la strada giusta!

Carmen Terrazzino

(credit foto: La Stampa)

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here