Home Articoli HP Torino: entro il 2018 piantati più di duemila alberi

Torino: entro il 2018 piantati più di duemila alberi

18
SHARE
Torino: entro il 2018 saranno piantati più di duemila alberi
Torino: entro il 2018 saranno piantati più di duemila alberi

Grazie al Progetto Periferie entro il 2018 saranno piantati più di duemila alberi a Torino tra parchi, giardini e viali.

Il progetto degli alberi a Torino ha visto i suoi natali nel 2015 e prevede un investimento di 600mila euro. La piantumazione andrà a favore delle circoscrizioni 2, 5, 8 e 6; in particolare quest’ultima è stata integrata di duecento alberi piantati su Lungo Stura Lazio.

In primavera si inizierà con l’immissione di duecento alberi in via Zino Zini, e molti altri saranno distribuiti nella città entro novembre, in autunno. Per quanto riguarda i parchi si parla di seicentotrenta alberi, di cui ventiquattro del progetto “Regala un albero alla tua città” saranno piantati già nelle settimane a venire.

Scendendo nel dettaglio, si possono contare centotrentanove platani sparsi sui corsi Galileo Ferraris, Traiano, Siracusa, Turati e Principe Eugenio. Centoventuno tigli distribuiti tra corso Trapani e le vie Vigliani e Lanzo. Centoquattro ippocastani su corso Re Umberto, Stati Uniti, Vinzaglio e Montevecchio.

Verranno inoltre inseriti Aceri di monte, Aceri, Carpini, Storaci americani, Noccioli di Costantinopoli, Alberi di Giuda e Pruni. A ospitarli divisi in blocchi saranno i corsi San Maurizio, Cosenza, Corsica, Trento, Trieste, Benedetto Croce, Vercelli, Regio Parco, Sommelier, Massimo d’Azeglio. E le vie, Richelmy, Ventimiglia, Bartoli, Botticelli, Agudio. Una precisazione, nel caso di Corso Regio Parco verranno espiantati gli attuali frassini che hanno dimostrato di non tollerare l’habitat, in favore dei Noccioli sopracitati.

Per quanto concerne parchi e giardini la piantumazione avrà luogo nei giardini di via Bonfante, Zumaglia, e Martina. Nel Parco di Vittorio, Cavalieri di Vittorio Veneto, Suor Michelotti, Corso Tortona e in quello di Lungo Po Antonelli. Qui, sullle rive del Po, ad adornare con il loro verde saranno sempre noccioli, pruni, ippocastano e cercis.

Vi sono infine le piazze auliche come quelle di Santa Rita, Cesare Augusto, IV Marzo, Lamarmora in cui verranno ripristinate piante quali robinie, ostrye e gleditschie. Verranno ad essere curati i giardini scolastici di corso Duca degli Abruzzi e Via D’Arborea e nel Cortile Aperto del Comune 5 della S.F. d’Assisi di via Giulia di Barolo.

Verranno anche ripristinati gli alberi divelti in zona San Salvario tra via Berthollet, Saluzzo, San Pio V e Baretti.

Questa è la Torino verde che tutti vogliamo.

@DamianoGrilli

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here