Home Articoli HP Torino: entro il 2018 piantati più di duemila alberi

Torino: entro il 2018 piantati più di duemila alberi

10
SHARE
Torino: entro il 2018 saranno piantati più di duemila alberi
Torino: entro il 2018 saranno piantati più di duemila alberi

Grazie al Progetto Periferie entro il 2018 saranno piantati più di duemila alberi a Torino tra parchi, giardini e viali.

Il progetto degli alberi a Torino ha visto i suoi natali nel 2015 e prevede un investimento di 600mila euro. La piantumazione andrà a favore delle circoscrizioni 2, 5, 8 e 6; in particolare quest’ultima è stata integrata di duecento alberi piantati su Lungo Stura Lazio.

In primavera si inizierà con l’immissione di duecento alberi in via Zino Zini, e molti altri saranno distribuiti nella città entro novembre, in autunno. Per quanto riguarda i parchi si parla di seicentotrenta alberi, di cui ventiquattro del progetto “Regala un albero alla tua città” saranno piantati già nelle settimane a venire.

Scendendo nel dettaglio, si possono contare centotrentanove platani sparsi sui corsi Galileo Ferraris, Traiano, Siracusa, Turati e Principe Eugenio. Centoventuno tigli distribuiti tra corso Trapani e le vie Vigliani e Lanzo. Centoquattro ippocastani su corso Re Umberto, Stati Uniti, Vinzaglio e Montevecchio.

Verranno inoltre inseriti Aceri di monte, Aceri, Carpini, Storaci americani, Noccioli di Costantinopoli, Alberi di Giuda e Pruni. A ospitarli divisi in blocchi saranno i corsi San Maurizio, Cosenza, Corsica, Trento, Trieste, Benedetto Croce, Vercelli, Regio Parco, Sommelier, Massimo d’Azeglio. E le vie, Richelmy, Ventimiglia, Bartoli, Botticelli, Agudio. Una precisazione, nel caso di Corso Regio Parco verranno espiantati gli attuali frassini che hanno dimostrato di non tollerare l’habitat, in favore dei Noccioli sopracitati.

Per quanto concerne parchi e giardini la piantumazione avrà luogo nei giardini di via Bonfante, Zumaglia, e Martina. Nel Parco di Vittorio, Cavalieri di Vittorio Veneto, Suor Michelotti, Corso Tortona e in quello di Lungo Po Antonelli. Qui, sullle rive del Po, ad adornare con il loro verde saranno sempre noccioli, pruni, ippocastano e cercis.

Correlato:  Ecco le undici zone di Torino Metropolitana

Vi sono infine le piazze auliche come quelle di Santa Rita, Cesare Augusto, IV Marzo, Lamarmora in cui verranno ripristinate piante quali robinie, ostrye e gleditschie. Verranno ad essere curati i giardini scolastici di corso Duca degli Abruzzi e Via D’Arborea e nel Cortile Aperto del Comune 5 della S.F. d’Assisi di via Giulia di Barolo.

Verranno anche ripristinati gli alberi divelti in zona San Salvario tra via Berthollet, Saluzzo, San Pio V e Baretti.

Questa è la Torino verde che tutti vogliamo.

@DamianoGrilli

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here