Home Articoli HP Punti Acqua Smat regalano l’acqua ai torinesi per due settimane

Punti Acqua Smat regalano l’acqua ai torinesi per due settimane

11
SHARE
Puti acqua Smat regala l'acqua ai torinesi per due settimane

Un premio per i torinesi che utilizzano i punti acqua Smat: 15 giorni di acqua gratis sia naturale che frizzante.

Se siete degli habitué dei punti acqua Smat questa notizia non può che rallegrarvi. Per due settimane, a partire dal 23 marzo, nei punti di erogazione di Piazza Galimberti (Torino), Collegno, Lusigliè e Banchette, l’acqua sarà gratis. Persino quella frizzante sarà disponibile gratuitamente. Un bel premio, vero?

Questo riconoscimento riguarda soprattutto ai cittadini di borgo Filadelfia il cui chiosco è risultato il più utilizzato nel corso dell’anno appena trascorso. La premiazione si è tenuta ieri mattina, 22 marzo 2017, al cinema Massimo. Presenti l’assessore Stefania Giannuzzi e il presidente della Circoscrizione 8 Davide Ricca. Oggi inoltre è un’occasione speciale perché è la Giornata Mondiale dell’Acqua.

Il riconoscimento è andato anche a tre comuni del torinese: Collegno, Lusigliè e BanchetteAnche in questi tre punti Smat, da domani, scatteranno i 15 giorni di erogazione gratuita.

Ieri mattina alla premiazione hanno partecipato anche le scuole dei comuni sopra citati insieme con quello di Mappano. Inoltre nel pomeriggio di oggi continueranno i festeggiamenti per la Giornata Mondiale dell’Acqua sul Lungo Dora Savona con altri eventi. Nel giardino Schiapparelli verranno svelate e di conseguenza inaugurate, tre nuove sculture di arte contemporanea.

Giornata ricca di eventi e sicuramente da ricordare!

Smat sta facendo progressi su ogni fronte: per esempio con punti con Wi-Fi gratuito in alcune zone della città. Inoltre tra qualche mese ci sarà un satellite che verificherà eventuali perdite idriche dall’acquedotto in modo che Smat possa intervenire in modo sicuro e repentinamente. Di questo però vi parleremo in un altro articolo, al momento godetevi questa giornata di premiazione.

Carmen Terrazzino

(credit foto: esseresantena.it)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here