Home Articoli HP Piemonte, il Piano Regionale Paesaggistico tutela i suoi tesori

Piemonte, il Piano Regionale Paesaggistico tutela i suoi tesori

6
SHARE
Piemonte, il Piano Regionale Paesaggistico tutela i suoi tesori

Piemonte, il Piano Regionale Paesaggistico tutela i tesori del nostro territorio

In Piemonte, il Piano Regionale Paesaggistico sarà la leva fondamentale per tutelare l’immagine dei tesori del nostro territorio.

Il Presidente della Regione, Sergio Chiamparino, e il Ministro dei Beni Artistici e Culturali, Dario Franceschini, hanno sottoscritto questo documento di grande importanza per lo sviluppo delle nostre realtà locali.

Si tratta di una sorta di tutela e di diffusione delle qualità che il territorio piemontese offre. Il buon vino, i formaggi, le carni, ma anche paesaggi collinari e montani mozzafiato. Tutti elementi che rappresentano l’essenza di questo angolo d’Italia, immerso tra il verde delle Langhe e l’innovazione tecnologica.

Un mix che rende unica la nostra regione, che dovrà guardare al futuro con molti obiettivi. Su tutti, l’innovazione continua e il rispetto dell’ambiente. Due punti che si incontreranno solo con uno sviluppo sostenibile.

Spazio anche all’integrazione territoriale, che dovrà essere accompagnata da una presenza sempre maggiore delle istituzioni e delle risorse umane sul territorio.

Si partirà entro nove mesi dall’approvazione da parte degli uffici autorizzati di Roma e del consiglio regionale. Dopodiché, i primi progetti legati a queste tematiche saranno avviati.

Per il Piemonte, il Piano Regionale Paesaggistico rappresenta una svolta. Il modello in questione è stato già adottato da Puglia e Toscana. Le due regioni hanno già dato prova di aver ottenuto grandi benefici da queste politiche. Territori già ricchi di storia, tradizioni, cultura e bellezze, che hanno saputo dare ulteriore slancio alle proprie risorse.

Il percorso è stato intrapreso dal Piemonte nel 2009. I primi risultati sono stati evidentemente positivi, ma occorre lavorare ancora molto per sfruttare al meglio tutte le potenzialità di cui disponiamo.

Correlato:  Il cioccolato invade Torino per il Premio Cioccolato Giovani

(foto da easyviaggio.it)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here