Home Articoli HP Il Vermouth di San Salvario sbarca a New York sulla 5th Avenue!

Il Vermouth di San Salvario sbarca a New York sulla 5th Avenue!

58
SHARE
Il Vermouth di San Salvario sbarca a New York sulla 5th Avenue!

Il Vermouth di San Salvario vola a New York: per la precisione il Vermouth Anselmo e il locale Affini.

Chi l’avrebbe mai detto che il Vermouth sbarcasse a New York. Soprattutto come il quartiere San Salvario venisse nominato insieme alla rinomatissima ed elegantissima 5th Avenue. Il Vermouth di San Salvario, Anselmo, insieme alle due promettenti anime del locale Affini, porteranno il Piemonte nella Grande Mela.

Davide Pinto (selezione Vermouth) e Michele Marzella (mixologia) sono stati selezionati per partecipare al restyling di Manzo, il ristorante di Eataly Flatiron.

A darne notizia EATER NY, parlando del riposizionamento del locale ad opera di Mario Batali e Joe Bastianich. Parte della ristrutturazione riguarderà l’area bar, con circa 30 variazioni di cocktails a base Vermouth scelti appunto dai due torinesi.

La famiglia Farinetti è riuscita a scovare nel famoso quartiere torinese questi due giovani ragazzi che non hanno perso l’occasione. Infatti spiegano: Il passo successivo è stato fare sistema ed entrare in lizza per la riapertura di Manzo.

Davide Pinto è da anni uno degli imprenditori più celebri di  San Salvario, capace di creare una squadra in grado di portare l’aria frizzante di Torino in giro per il mondo.

La gestazione del progetto è stata lunga – conclude Pinto – perché ovviamente i fattori in campo erano molti. Siamo ovviamente orgogliosi di aver piantato una bandierina del Vermouth sulla Quinta Strada, partendo da San Salvario che rimane il nostro orgoglio.

Eataly dimostra ancora una volta di essere la più grande piattaforma di promozione dell’Italia (e del Piemonte) all’estero.

Storie belle che riguardano la nostra città. Storie belle che riguardano i nostri prodotti amati in tutto il mondo. Storie belle che riguardano giovani imprenditori torinesi che credono nella propria città e nazione.

Speriamo che il Vermouth di San Salvario non sia l’ultimo prodotto ad essere esportato.

Andiamone orgogliosi.

Carmen Terrazzino

(credit foto: Shutterstock)

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here