Home Articoli HP Senso unico per via Nizza e via Madama: da Roma arrivano 2,9...

Senso unico per via Nizza e via Madama: da Roma arrivano 2,9 milioni

8
SHARE
Senso unico per via Nizza e via Madama: da Roma arrivano 2,9 milioni
Senso unico per via Nizza e via Madama: da Roma arrivano 2,9 milioni

Senso unico per via Nizza e via Madama Cristina: le manovre di Palazzo Civico

Il Comune, la Circoscrizione e i commercianti della zona stanno discutendo riguardo alla delicata tematica del senso unico per via Nizza e via Madama Cristina.

Sono molti i contrasti tra le istituzioni locali e le attività, dati i disagi portati da queste trasformazioni. La priorità, però, è di via Nizza.

Palazzo Civico sta spingendo per avviare le opere, dato che, da Roma, arriveranno 2,9 milioni di euro. Soldi che saranno destinati al restringimento della carreggiata, con le auto che si muoveranno in senso unico anche nel tratto che va da corso Vittorio Emanuele a piazza Carducci.

In entrambi i lati di via Nizza saranno poste le piste ciclabili, con le bici che diventeranno il mezzo più diffuso nella viabilità dell’area. I fondi di Roma serviranno anche a piantare 70 nuovi alberi e a installare nuove panchine e rastrelliere per bici. Di questo denaro beneficerà anche l’illuminazione pubblica, che sarà ulteriormente potenziata. Un occhio anche ai disabili e a coloro che hanno difficoltà a muoversi. Saranno infatti abbattute le barriere architettoniche e, sul lato verso Porta Nuova, ci sarà una nuova banchina.

Per via Madama Cristina, invece, il discorso è tutto da impostare, con i commercianti che sono già pronti a scatenare una protesta in caso di imposizione del senso unico. La crisi si fa sentire, e una decisione simile sarebbe insostenibile.

In ogni caso, i lavori non inizieranno prima del 2018. Questo perché bisogna ancora confermare la scelta dell’unico senso di marcia. Si sta infatti facendo largo l’ipotesi di restringere la carreggiata e di mantenere il doppio senso. Ipotesi che, però, non è gradita al Comune, che vuole il senso unico per via Nizza e via Madama Cristina.

Correlato:  Calendario eventi 2017, Torino punta su cibo, auto e design

Dunque, una storia contorta, che potrà cambiare il volto di un’intera zona della città. Bisognerà attendere ancora per capire chi resterà soddisfatto, e se i commercianti riusciranno a prevalere.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here