Home Articoli HP Gtt, il battello Valentino sta per tornare: a breve il recupero e...

Gtt, il battello Valentino sta per tornare: a breve il recupero e la riparazione

99
SHARE

Il battello Valentino sarà riparato tra poco.

Ancora qualche giorno di attesa e Gtt potrà riabbracciare il battello Valentino.

Per l’imbarcazione, che si era arenata con la tempesta dello scorso novembre, saranno avviate le operazioni di recupero. Il processo, però, non sarà rapido. Il battello Valentino ormeggia accanto al ponte Vittorio Emanuele da circa due mesi, e ha delle dimensioni che richiedono molta delicatezza nel salvataggio. Il mezzo è lungo 20 metri ed è alto 5, e dovrà essere trasportato al deposito per essere riparato. A dirigere le manovre sarà la ditta Calabrese, che ha già messo a disposizione le sue gru.

I tecnici che si occuperanno della riabilitazione di Valentino impiegheranno qualche mese, anche se i danni riportati sono lievi. Si parla di qualche ammaccatura e di alcuni vetri rotti. Il costo per riportarlo allo stato iniziale sarà elevato, ma è anche vero che Gtt ha investito 600mila euro in 6 anni su Valentino. Il battello, entrato in funzione nel 2011, è stato molto oneroso, e la riparazione è la soluzione più economica.

Tutt’altro discorso per Valentina. La seconda imbarcazione si è inabissata nella diga del Pascolo, e non sarà possibile recuperarla prima della fine dell’inverno.

Per quanto riguarda il doppio incidente, la procura ha aperto un’inchiesta. Gtt non avrebbe rispettato il piano di sicurezza per evitare che i battelli finissero nel pieno del nubifragio, e dovrà rendere conto di come è stata gestita la situazione. Sotto la lente di ingrandimento sono finite anche le misure adottate negli anni scorsi, per fare fronte a circostanze simili.

Dunque, dovremo aspettare ancora molto tempo per rivedere Valentino e Valentina sulle rive del Po. Il lieto fine alla vicenda, però, dovrebbe arrivare ugualmente.

Correlato:  Una spesa più consapevole: ci pensano i G.a.s.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here