Home Articoli HP Torino-precollina, nuovi progetti per la zona

Torino-precollina, nuovi progetti per la zona

6
SHARE
Torino-precollina, nuovi progetti per la zona
Torino-precollina, nuovi progetti per la zona

Nella precollina di Torino Motovelodromo e altre realtà sono al centro di progetti di rinnovo e qualificazione.

La Circoscrizione 7 si sta impegnando in questo inizio di 2017 per risolvere un argomento piuttosto controverso, ossia il futuro del Motovelodromo e della zona precollinare di Torino. Come abbiamo già detto in passato, pur essendo una zona non periferica, la precollina di Torino ha da anni diversi problemi, a cominciare dalla viabilità, passando per l’abbandono di alcuni edifici e opere pubbliche, fino alla delinquenza di quartiere dovuta al degrado. Recupero di edifici abbandonati, restauro di marciapiedi e strade e incremento dell’illuminazione pubblica, sono solo alcune delle voci di un progetto in fase di approvazione che riqualificherà circa 15 milioni di metri quadri di territorio che si estende sulle rive del Po fino a San Mauro. 

Il Motovelodromo in particolare dovrà ritornare ad essere un punto di riferimento per lo sport torinese, uscendo dalla sua miserevole condizione di quasi totale abbandono e destinazione d’uso incerta e periodica; allo stesso modo la stazione dei vigili urbani di corso Chieri (oggi conclamato rifugio di profughi) dovrebbe poter vedere una riqualificazione nel prossimo futuro. A livello di viabilità, dovrà vedere dei miglioramenti anche la Strada del Meisino, così come tutti gli incroci di corso Casale e la strada per Sassi, dove oggi ci sono carenze strutturali e di sicurezza per automobilisti e pedoni.

Queste e molte altre migliorie andranno senz’altro apportate alla zona precollinare di Torino nel 2017, con l’augurio che sia “la volta buona”.

Francesca Palumbo

Commenti

Correlato:  Mostra di Brueghel, alla Reggia di Venaria circa 110mila visitatori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here