Home Articoli HP Un bilancio della prima edizione del Villaggio di Babbo Natale

Un bilancio della prima edizione del Villaggio di Babbo Natale

2
SHARE
Villaggio di Babbo Natale raggiuti gli 80mila ingressi: 20mila ogni week end
Villaggio di Babbo Natale raggiuti gli 80mila ingressi: 20mila ogni week end

La prima edizione del Sogno del Natale è giunta al termine dopo quarantacinque giorni di attività. Il progetto, ideato dallo scenografo Carmelo Giammello, realizzato con la collaborazione degli architetti Paolo Quirico e Roberto Sabbi e con la direzione artistica di Silvio Mossetto, ha prodotto risultati soddisfacenti per l’organizzazione, che commenta così l’esperienza:

“E’ stato un lavoro impegnativo: riuscire a costruire e allestire tutta la struttura in soli due mesi è stata una sfida faticosa ma, allo stesso tempo, soddisfacente. Essendo il primo anno ci siamo scontrati con alcune difficoltà che abbiamo cercato di risolvere per rendere più possibile completa e gradevole l’esperienza di visita. Per il prossimo anno stiamo progettando alcune migliorie che renderanno più uniforme l’intera area. Verrà ampliato il fabbricato, perfezionato l’allestimento e il contorno esterno. Stiamo ragionando sulla location più adatta per la seconda edizione del Sogno del Natale, al momento stiamo valutando le diverse opportunità”.

Il Sogno del Natale chiude i battenti con numeri importanti: in totale sono stati staccati oltre 110.000 biglietti per l’accesso della sola struttura al coperto, mentre oltre 200.000 persone hanno visitato l’intera area.

 

Sei gli spettacoli circensi e musicali messi in scena sotto lo Chapiteau nell’arco del periodo di apertura, che hanno totalizzato oltre 5 mila  spettatori nelle 38 repliche complessive.

Il picco di affluenza è stato registrato nella giornata dell’Immacolata, l’8 dicembre 2016, durante la quale i visitatori sono stati 10.972.

All’interno dell’Ufficio Postale, in cui è stato possibile scrivere la propria letterina per Babbo Natale, sono state timbrate e imbucate più di 35.000 lettere.

dsc_2016-1

La pista di pattinaggio ha registrato un’affluenza di oltre 12.100 visitatori, mentre il Caffè del Polo ha servito quasi 40.000 persone con cioccolata, caffè e tante golosità. Numerose le scuole che hanno scelto di organizzare una visita alla Casa di Babbo Natale: sono 65 i gruppi di studenti transitati, per un totale di 2.704 alunni.

Correlato:  Salone del Libro di Torino: applicazione mobile aggiornata!

La struttura in legno che ospita la Casa di Babbo Natale, all’interno della quale adulti e bambini hanno potuto visitare il Corridoio degli Antenati, l’Ufficio Postale, la Fabbrica dei Giocattoli, la Stanza di Babbo Natale e il Ricovero della Slitta , sarà smontata e conservata in un magazzino che la ospiterà fino all’anno prossimo, quando verrà rimontata e riallestita per accogliere la seconda edizione del Sogno del Natale.

La collaborazione e il supporto di aziende come Nova Coop/Fiorfood, DeAKids/Sly, Sikkens, Sublime, ITAS Assicurazioni e il patrocinio della Città di Torino ha permesso la realizzazione di questo parco natalizio che ricopre una superficie di 17.000 mq.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here