Home Articoli HP I nuovi ristoranti di Torino

I nuovi ristoranti di Torino

358
SHARE
I nuovi ristoranti di Torino
I nuovi ristoranti di Torino

Con il nuovo anno il capoluogo piemontese aprirà le porta e nuovi ristoranti di alta qualità. Tra nomi di grido del panorama culinario e nuove leve ormai in rampa di lancio ci sarà da divertirsi, e i nostri palati sicuramente ringrazieranno.

I due nomi più importanti e famosi non hanno bisogno di presentazioni: si tratta di Ferran Andrià e Antonino Cannavacciuolo. Il celebre cuoco spagnolo aprirà un locale volutamente ispirato al Tickets di Barcellona, ma ulteriori notizie non trapelano, l’unica certezza è che il 2017 è l’anno buono.

Per quanto riguarda invece Cannavacciuolo si sa già qualcosa in più. L’annuncio dello scorso 4 ottobre su Facebook aveva già scatenato i palati più fini e i giornalisti del settore. Sicuramente sarà un bistrot, a Novara, se proprio non riuscite ad aspettare, uno è già presente, e si sta organizzando un’inaugurazione in grande stile.

I nuovi ristoranti di Torino

Ma non è finita qua, in piena Barriera di Milano, la cui riqualificazione sta procedendo molto bene, sorgerà il locale dei fratelli Costardi, vicino al Museo Ettore Fico e al Parco Aurelio Peccei.

 

I nuovi ristoranti di Torino

Anche Christian Milone raddoppierà la sua presenza a Torino, il giovane chef, neo stellato, della Trattoria Zappatori di Pinerolo, situerà il suo locale nella zona del Quadrilatero.

Ci sono però anche delle nuove leve che arrivano in città. Sto parlando di Massimiliano Prete, pizza-star e collaboratore con Piano35, il più alto ristorante d’Italia, i cui locali sono già eccellenza a Saluzzo e Alba. Inoltre, Alessandro Giai Miniet e Laura D’Aprile, rispettivamente chef e maître del Ristorante della Sacra, sembra siano pronti a portare il loro talento culinario nelle vecchie stanze del Ristorante Vò.

Dunque non c’è che l’imbarazzo della scelta, la cosa sicura è che sedersi a tavola in posti del genere è assoluta garanzia di qualità.

 

 

Luca Margaglione

(SEGUITECI SU FACEBOOK!)

 

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here