Home Articoli HP Torino, in calo il numero dei residenti: si scende a 890mila abitanti

Torino, in calo il numero dei residenti: si scende a 890mila abitanti

27
SHARE
Weekend a Torino: tutti a caccia di storie
Weekend a Torino: tutti a caccia di storie

A Torino è in costante calo il numero dei residenti.

Nel 2015, gli abitanti della città della Mole sono 890mila, con un ribasso di oltre 10mila persone rispetto all’anno precedente. Nel 2014, infatti, si erano raggiunti i 900mila residenti, con un dato in diminuzione da diversi anni. Molto vicino il picco minimo, toccato nel 2002, quando, a Torino, vivevano appena 861mila persone.

Le motivazioni di questo fenomeno possono essere legate a due soli fattori: il saldo tra le nascite e le morti e la crisi. Torino è una città che invecchia, e in cui i morti superano i nuovi nati con molta facilità da qualche anno a questa parte. Il 25% della popolazione ha più di 65 anni, con la concentrazione maggiore nella Circoscrizione 3 (che è anche la più popolosa).

La crisi, invece, è la causa della forte emigrazione e del calo dell’immigrazione. Sempre più giovani cercano una sistemazione altrove, più verosimilmente all’estero, per lavorare e crearsi un futuro. Ma non sono solo gli italiani ad andare via. Molti stranieri, infatti, hanno deciso di fare ritorno al Paese d’origine o di spostarsi in altre parti d’Italia. A Torino sono rimasti 135mila stranieri, che risiedono principalmente nelle Circoscrizioni 6 e 7, con percentuali tra il 21 e il 23%.

Un dato negativo, che mostra gli effetti più evidenti di una crisi che il capoluogo piemontese sta cercando di arginare.

Foto di Andrea Cherchi

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here