Home Articoli HP Trasporti pubblici, addio ai biglietti di carta e cambio delle tariffe

Trasporti pubblici, addio ai biglietti di carta e cambio delle tariffe

95
SHARE
Gtt, da Palazzo Civico ok alla vendita

I trasporti pubblici di Torino e provincia stanno per vivere una vera e propria rivoluzione.

L’assessora ai Trasporti, Maria Lapietra, ha presentato un piano di cambiamento per il sistema di trasporto urbano e suburbano, con la partecipazione del Gruppo Torinese Trasporti, che prevede l’eliminazione dei biglietti di carta e la revisione delle tariffe.

Innanzitutto, i titoli di viaggio cartacei saranno sostituiti dalle tessere bip già esistenti e dai “chip on paper” (particolari biglietti con un supporto elettronico al loro interno). Gli utenti non compreranno un singolo spostamento, ma un tempo di viaggio, che attualmente è fissato a 100 minuti. Sarà così possibile usufruire dei mezzi su tutta la rete (urbana e suburbana) con un’unica tariffa.

Una grande novità sarà rappresentata dal “Daily Ticket”, valido tutto il giorno e che potrà essere obliterato in metropolitana per tutti i viaggi che l’utente dovrà fare (a differenza di quanto avviene oggi, con il biglietto utilizzabile per una sola corsa).

Una delle misure cardine di questo progetto sarà la progressività del prezzo: in base al reddito e all’ISEE, il costo varierà, per poter consentire ai meno abbienti di avere degli sgravi.

Economicamente parlando, non sarà applicato solo il metodo “chi guadagna di più paga di più”: ci saranno anche fasce agevolate, come i giovani tra gli 11 e i 26 anni e gli anziani over 65.

Una cambiamento radicale, dunque, che sta per rivoluzionare un sistema consolidato da più di cinquanta anni. Bisognerà attendere però le decisioni del Comune e della Regione, con Gtt che vorrà apportare alcune modifiche alla bozza presentata.

Commenti

Correlato:  Villaggio di Babbo Natale, lavori in corso per l'aperture del 25 Novembre

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here