Home Articoli HP Molinette, bambina salvata grazie al trapianto di un rene al posto della...

Molinette, bambina salvata grazie al trapianto di un rene al posto della milza

33
SHARE
Molinette, bambina salvata grazie al trapianto di un rene al posto della milza
Molinette, bambina salvata grazie al trapianto di un rene al posto della milza

All’ospedale Molinette una bambina di sei anni è stata salvata grazie al trapianto di un rene al posto della milza.

La notizia ha dell’incredibile, soprattutto se si pensa che è il primo intervento al mondo effettuato in questa modalità. La bimba soffriva, fin dalla nascita, di una grave malformazione renale, che la costringeva a sottoporsi alla dialisi praticamente da sempre. Un caso veramente raro, tanto che la piccola non poteva né bere né urinare.

Dopo essere stata seguita per molto tempo dall’ospedale infantile Regina Margherita, la bambina ha trovato la salvezza alle Molinette.

Nell’agosto del 2014, un primo trapianto non era andato a buon fine, anche a causa delle particolari caratteristiche immunogenetiche e cliniche della giovane paziente. L’organo trapiantato non aveva ripreso a funzionare, e la possibilità di fare un altro intervento avrebbe messo a rischio anche la vita della bambina.

Fortunatamente, però, è stato reperito un donatore di un rene con caratteristiche compatibili a quelle della piccola. L’organo, proveniente da un’altra regione, è stato trapiantato nella notte tra il 9 e il 10 dicembre, con un intervento perfettamente riuscito da parte del team incaricato (composto dai migliori dottori dell’ambito). Il rene è stato posto, in maniera del tutto inedita, al posto della milza: ciò ha permesso alla bambina di recuperare le funzioni corporee per bere e urinare.

Un piccolo miracolo della scienza si è dunque compiuto alle Molinette, con l’ospedale torinese che si è fregiato di questo primato: un grande intervento che non solo ha restituito una vita normale a una ragazzina, ma che dà speranza a livello mondiale agli altri sfortunati che soffrono di una simile malformazione.

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here