Home Articoli HP Metropolitana di Torino: il prolungamento della linea 1 slitta al 2018

Metropolitana di Torino: il prolungamento della linea 1 slitta al 2018

207
SHARE
Metropolitana: il prolungamento slitta al 2018
Metropolitana: il prolungamento slitta al 2018

Nulla di fatto per la tanto attesa fine lavori per il prolungamento della Linea 1 della metropolitana di Torino.

Metropolitana in ritardo, quindi. Infatti, la data prevista di fine lavori, prevista per Settembre 2017, slitta di almeno 3 mesi e, quindi, sfonda il muro del 2018 provocando le ire dei negozianti della zona che, dal 2012, attendono che l’ultimo tratto tra via Nizza ed il Lingotto sia liberato dal cantiere che rende difficoltoso, se non impossibile, il commercio.

Metropolitana: il prolungamento slitta al 2018

Infra.To, l’agenzia che ha in gestione gli scavi, nell’ultimo programma (il quinto dall’inizio dei lavori), comunica che la messa in esercizio della metropolitana è prevista per il 2018. Non ci sono ulteriori indicazioni a riguardo o dettagli nel comunicato, ma guardando attentamente le previsioni fatte durante l’anno, si pensa che i lavori abbiano un ritardo di almeno tre mesi.

A Marzo era stato comunicato che la metropolitana sarebbe stata pronta per i collaudi a Settembre 2017 e che, quindi, entro la fine dell’anno si sarebbe potuto inaugurare il prolungamento che si attende da anni, ma così non sarà.

Lo slittamento per il termine delle opere “civili” viene posticipato a dicembre del prossimo anno, ma non sono indicate le tempistiche per i collaudi e la messa in esercizio, quindi è quasi certo che bisognerà aggiungere almeno 12 settimane per poter essere in grado di utilizzare il prolungamento della metropolitana dal Lingotto a Piazza Bengasi.

I negozianti della zona in cui continuano i lavori della metropolitana vedono ridotto in grande percentuale il commercio, non soltanto quelli che esercitano direttamente a ridosso del cantiere, ma anche coloro i quali hanno il negozio nelle strade trasversali, fino ad arrivare in via Genova dove le modifiche alla viabilità hanno danneggiato il commercio della zona ed a cui non viene garantito nessuno sgravio, nonostante la diminuzione del volume di affari.

Nell’attesa di avere maggiori dettagli sulla fine dei lavori e sulle modalità, i commercianti chiedono al Comune che vengano portati al 100% gli sgravi fiscali per i negozianti che operano su tutto l’asse di Via Nizza.

 

Francesco Esposito

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here