Home Articoli HP Altri guai per “Natale coi Fiocchi”: mancano le autorizzazione

Altri guai per “Natale coi Fiocchi”: mancano le autorizzazione

13
SHARE
Altri guai per
Altri guai per "Natale coi Fiocchi": mancano le autorizzazione

Sembra proprio non esserci pace per “Natale coi Fiocchi”.

Sull’evento, organizzato da Cat (Confederazione Artigiani di Torino), è stata aperta un’indagine da parte della Procura di Torino, che ha riscontrato alcune irregolarità sull’assegnazione degli spazi commerciali per l’allestimento dei mercatini.

La segnalazione delle anomalie proviene dal senatore del Partito Democratico Stefano Esposito, che ha fatto presente agli organi dell’amministrazione comunale molti punti discutibili sul programma della manifestazione. A far discutere sono via Garibaldi e piazza Cln, che sono state indicate come luoghi di commercio idonei per ospitare le bancarelle. Il problema sorge quando ci si accorge che la via e la piazza non compaiono nell’elenco iniziale delle strade e degli spazi del territorio torinese che prendono parte all’evento. Si tratta di un’infrazione degli accordi presi durante i bandi pubblici con le istituzioni locali, che hanno concesso a Cat di organizzare la kermesse in aree di interesse strategico, coinvolgendo sia il centro che la periferia.

Una mossa che può creare danni non indifferenti: ci sono commercianti che hanno già acquistato spazi nei due luoghi contestati, con via Garibaldi che sarà sicuramente esclusa dall’elenco e con piazza Cln che potrebbe invece essere ammessa.

Tutto viene rimandato alla Procura, che dovrà portare avanti le indagini nel più breve tempo possibile per evitare altri intoppi a un “Natale coi Fiocchi” che non sta rendendo onore al suo nome.

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here