Home Articoli HP Salone del Libro: a maggio 2017 il cielo su Torino sarà bellissimo

Salone del Libro: a maggio 2017 il cielo su Torino sarà bellissimo

4
SHARE
Salone del Libro: a maggio 2017 il cielo su Torino sarà bellissimo
Salone del Libro: a maggio 2017 il cielo su Torino sarà bellissimo

Presentato nella mattinata di oggi a Palazzo Madama il nuovo Salone del Libro di Torino, che dal 18 al 22 maggio sarà protagonista nella nostra città.

L’incontro è stata ‘occasione per il nuovo Direttore Editoriale del Salone, Nicola Lagioia, per fare il punto della situazione e previsioni per la kermesse della prossima primavera.

La 30° edizione dell’evento sarà all’insegna di due capisaldi: la conoscenza – capire attraverso il Salone in che mondo viviamo- e la difesa del primato culturale di Torino.

Un evento che lascerà ampio spazio, quindi, per gli scrittori, per le biblioteche, le librerie e per le le scuole: ovvero coloro che sono la vera spina dorsale della lettura.

Salone del Libro: a maggio 2017 il Cielo su Torino sarà Bellissimo!

Ampio risalto sarà anche dato alla scienza e al digitale; si discuterà di politica, di economia in un mondo più diseguale di quanto sia sostenibile. Ampio risalto anche all’arte, alla fotografia, al giornalismo della carta stampata e del web, ai film e alla musica

Non mancherà neppure un luogo in cui parlare di cibo, di religione e religioni, di radio e serie tv come narrazione.

Coerentemente poi la difesa del primato culturale di Torino sarà fondamentale il rapporto con la nostra città come realtà culturale molto fervida, perché proprio Torino, prima e meglio di molte altri luoghi, ha saputo puntare sulla “cultura che va difesa”.

Si punterà quindi sul Salone Off: Il “Salone tradizionale”con i suoi stand chiuderà gli spazi espositivi alle 20 e si trasferirà quindi in città per animarla. La parola chiave sarà Partecipazione.

Salone del Libro: a maggio 2017 il Cielo su Torino sarà Bellissimo!

C’è ottimismo per l’anno prossimo, così tanto da spingere alcuni editori a chiedere il raddoppio degli spazi espositivi! E ”… la gente ama vedere gli editori che espongono”.

Ricca la squadra di collaboratori chiamati ed elencati da LaGioia, provenienti da tutti gli ambiti: da Giuseppe Culicchia a Giulia Balsi passando per Vincenzo Trione, per citare solo i principali.

Un salone che trova, quindi, una “Nuova giovinezza”. 

Articolo e foto di Cristina Torti

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here