Porte ad Arte: gli ex dazi di via Venaria e piazza Rebaudengo...

Porte ad Arte: gli ex dazi di via Venaria e piazza Rebaudengo cambiano volto

1
SHARE
Porte ad Arte: gli ex dazi di via Venaria e p.za Rebaudengo cambiano volto
Porte ad Arte: gli ex dazi di via Venaria e p.za Rebaudengo cambiano volto

Qualche settimana fa sono cominciati i lavori che renderanno realtà i progetti vincitori del concorso  Porte ad Arte. Si parla delle opere murali che verranno dipinte sulle facciate degli ex dazi di piazza  Rebaudengo e via Venaria.

L’opera selezionata per l’edificio di piazza Rebaudengo è quella della romana Alessandra Carloni,  mentre nel caso di via Venaria  100, a vincere sono state la pugliese Viola Gesmundo e la marchigiana Maria Chiara Morganti. Ai vincitori delle due opere sono stati destinati duemila euro come premio e un rimborso spese per la creazione delle opere murali sulle facciate delle scuole e dei workshop dove stanno partecipando docenti, cittadini e bambini.

A scegliere i vincitori le giurie di territorio facenti parte delle Circoscrizioni 5 e 6 in cui le palazzine stesse, oggi scuole per l’infanzia, sono ubicate. Il secondo premio del valore di cinquecento euro per le rispettive via Venaria e p.za Rebaudengo è andato ai Michele Giacobino di Ciriè e al palermitanno Giuseppe Zappalà.

La consegna dei premi di Porte ad Arte è avvenuta a Palazzo Chiablese l’11 novembre; il progetto fa parte del Piano per l’Arte Contemporanea ideato dal Mibact con l’intenzione di rigenerare le periferie tramite l’arte contemporanea. Porte ad Arte è promosso da Fondazione Contrada Torino e Città di Torino.

@Damiano Grilli

Correlato:  Palazzina di Caccia di Stupinigi, i torinesi ne invocano l'utilizzo

LEAVE A REPLY