Torino, pronto il calendario degli eventi e delle mostre del 2017

Torino, pronto il calendario degli eventi e delle mostre del 2017

22
SHARE
Salone dell’Auto Torino al Parco del Valentino e Gran Premio: presentata la terza edizione
Salone dell’Auto Torino al Parco del Valentino e Gran Premio: presentata la terza edizione

La Giunta Comunale ha è stilato il calendario per il 2017 delle mostre e degli eventi che si svolgeranno a Torino e provincia, con particolare attenzione alla cultura.

Come anticipato, non ci sarà la mostra di Manet e il Jazz Festival, con quest’ultimo che sarà accorpato al Salone del Libro in un unico evento. Non ci saranno nemmeno i concerti di musica classica, con i musicisti che solitamente si esibivano in piazza San Carlo e attiravano un gran numero di persone e appassionati.

Buone notizie invece arrivano dal Salone del Libro, che, nonostante la scissione con Milano, avrà comunque luogo a Torino dal 18 al 22 Maggio nei padiglioni di Lingotto Fiere.

Sempre al Lingotto, questa volta nell’Auditorium e nella sala 500, ci sarà “Narrazioni Festival”, con concerti in orario preserale volti a promuovere diversi generi musicali e in cui saranno rappresentati anche pezzi di fama internazionale.

Nei giardini di Palazzo Reale ci sarà, a Luglio, il “Festival d’estate”, che proporrà spettacoli e concerti, riprendendo le attività che già in passato vi si svolgevano.

Ci saranno, come ogni anno, il Salone dell’Auto al Valentino, il Tff e Cioccolatò, che sarà eccezionalmente realizzato in due edizioni, a Febbraio e a Novembre, per recuperare l’appuntamento mancato del 2016. E poi spazio a Settembremusica, il mese dedicato all’arte con il programma Contemporary Art a Novembre, il Natale con i fiocchi (con bando triennale per gli organizzatori) e la Piattaforma internazionale della Cultura, che si svolgerà il 26 e il 27 Ottobre e che coinvolgerà istituzioni pubbliche e imprese private.

Per quanto riguarda le mostre, alla Gam e al Castello di Rivoli sarà possibile partecipare a “Klee, Kandinsky, Munch e Fontana – L’emozione del colore nell’arte”, mentre le opere di Renato Guttuso e le poesie di Balestrini saranno esposte in una mostra congiunta per la ricorrenza del centenario della Rivoluzione d’Ottobre.

Correlato:  Torino, la scomparsa di una donna di 52 anni: avviate le ricerche

Tutte le attività verranno organizzate in collaborazione con la Fondazione per la Cultura, che doveva essere soppressa e che, invece, sarà fondamentale per pubblicizzare le mostre e per sensibilizzare cittadini e turisti per ottenere massima partecipazione. Un calendario ricco di eventi che, anche per il 2017, cercherà di dare una grossa spinta al settore turistico e che dovrebbe preservare l’immagine di città d’arte per Torino.

LEAVE A REPLY