Home Cronaca di Torino Corso Marconi, vincono i residenti: il parcheggio sotterraneo non si farà

Corso Marconi, vincono i residenti: il parcheggio sotterraneo non si farà

4
SHARE
Corso Marconi, vincono i residenti: il parcheggio sotterraneo non si farà
Corso Marconi, vincono i residenti: il parcheggio sotterraneo non si farà

I residenti di corso Marconi hanno un buon motivo per sorridere: il parcheggio sotterraneo non si farà.

Dopo le proteste e le iniziative portate avanti dai cittadini, il progetto viene ritirato dalla Giunta Comunale e dalla Circoscrizione 8.

Il parcheggio, che avrebbe portato 368 box privati, era stato avviato nel 2013, ma i cittadini, tra commercianti e residenti, hanno iniziato una vera e propria battaglia per evitare che i classici e simbolici ippocastani del corso venissero abbattuti (sono circa una settantina).

Battaglia che si è strutturata con una raccolta firme, realizzata dal comitato “Salviamo corso Marconi”, che ha coinvolto circa 4mila persone e che ha portato a svariati ricorsi, con quello decisivo di Dicembre 2014.

La Giunta, ritirando il progetto, ha fatto presente che la zona dovrà comunque avere una riqualificazione, dato il degrado di alcune parti del tratto di strada e i difetti di marciapiedi e strade porteranno sicuramente a delle migliorie da parte delle ditte incaricate dal Comune. La notizia è sicuramente positiva: corso Marconi avrebbe dovuto cambiare volto, e non avrebbe più avuto i suoi tratti tipici che la contraddistinguevano: gli ippocastani tra le carreggiate.

Una scelta effettuata anche nel rispetto della natura, con degli alberi che vengono mantenuti in vita, per evitare l’ennesima opera di assestamento.

I cittadini della zona possono essere felici anche perché i fondi destinati al parking saranno dirottati su altre iniziative, volte a migliorare la vivibilità dell’area.

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here