Corso Matteotti, pronto un piano per renderlo a senso unico

Corso Matteotti, pronto un piano per renderlo a senso unico

0
SHARE

Corso Matteotti a senso unico.

È questa l’idea dell’assessora alla Mobilità, Maria Lapietra, che sta seriamente pensando di rendere il corso più accessibile ai pedoni e alle biciclette, creando piste ciclabili che, al momento, non ci sono.

Il progetto consiste nel mantenere attivo il tratto che porta a corso Vinzaglio, poiché, secondo l’assessora, sarebbe utile ridurre i rischi in una zona piena di istituti e scuole e il passaggio veicolare è molto limitato.

Le criticità e i rischi evidenziati dall’area per i pedoni e i ciclisti saranno così limitate, e saranno mantenuti i passi carrai e gli appositi spazi di carico e scarico merci.

Destino incerto per i parcheggi: ancora non si sa se, per rendere più ampie le piste ciclabili e i marciapiedi, verranno tagliati o eliminati del tutto.

Per l’iniziativa, l’assessora è molto fiduciosa, ma l’opposizione non sembra essere molto contenta dell’idea. Resta da interpellare la Circoscrizione 1, a cui spetta l’ultima parola sulla realizzazione delle modifiche.

Il progetto costerebbe 200mila euro: soldi che verrebbero reperiti da un risparmio sulla ciclabile che collega piazza Arbarello e corso Galileo Ferraris mediante corso Siccardi.

I lavori, se tutto verrà approvato dalle amministrazioni, inizieranno nella primavera del 2017, e dovranno già avere una pianificazione precisa entro la fine dell’anno (che riguarda soprattutto i parcheggi, se esisteranno ancora o meno).

Il tratto sarà utile a collegare Porta Nuova e Porta Susa, riprendendo un vecchio progetto che avrebbe dovuto essere molto più costoso e complesso da realizzare.

Correlato:  Maiali e capre a Torino: animali da compagnia unconventional

LEAVE A REPLY