Home Articoli HP 11 Novembre 1881: l’Ospedale Mauriziano compie 135 anni

11 Novembre 1881: l’Ospedale Mauriziano compie 135 anni

59
SHARE
Torino, al Mauriziano salvato paziente grazie a un'aorta stampata in 3D
Torino, al Mauriziano salvato paziente grazie a un'aorta stampata in 3D

L’Ospedale Mauriziano di Torino spegne 135 candeline.

La struttura, la cui costruzione è stata avviata nel 1881, è uno dei pezzi di storia più importanti degli ultimi due secoli della Torino moderna: in quell’anno, l’ordine dei santi Maurizio e Lazzaro possedeva un nosocomio in zona Porta Palazzo, nell’isola di Santa Croce. A metà Ottocento, l’edificio venne ritenuto troppo piccolo e antiquato: così, nell’attuale corso Turati (che all’epoca si chiamava “Viale di Stupinigi”), venne eretto un nuovo ospedale, precisamente l’11 Novembre, appositamente in corrispondenza del riconoscimento dell’ordine dei santi Maurizio e Lazzaro da parte del papa Gregorio XIII, avvenuto il 13 Novembre 1572.

Si trattava di un ospedale moderno e unico in Italia per la sua caratteristica di struttura a padiglioni separati: una piccola rivoluzione che vedeva Torino da apripista nella realizzazione di edifici sanitari simili.

I lavori furono ultimati in appena quattro anni: nel 1885, l’ospedale fu consegnato e iniziò a entrare in funzione, con una gloriosa storia che ormai va avanti da più di 130 anni e che ha permesso a migliaia di pazienti, torinesi e non, di sconfiggere una patologia più o meno grave. L’ultimo esempio di modernità è l’operazione di qualche giorno fa effettuata a un paziente romano, che è stato salvato dalla sedia a rotelle con un intervento basato sullo stampaggio in 3D della vena aorta, che ha permesso così di evitare che il paziente subisse tagli e perdite di sangue.

L’ennesima dimostrazione che il Mauriziano è sempre un passo avanti.

Commenti

Correlato:  Città della Salute, inaugurato il Day Hospital per curare il tumore al seno

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here