Home Articoli HP Torino – Milano: una mostra condivisa su Leonardo da Vinci

Torino – Milano: una mostra condivisa su Leonardo da Vinci

26
SHARE
Torino - Milano: presto una mostra condivisa su Leonarda da Vinci
Torino - Milano: presto una mostra condivisa su Leonarda da Vinci

Torino e Milano insieme a Londra per promuovere i propri eventi

Prove tecniche di disgelo tra Torino e Milano.

Dopo un periodo di dissidi, culminato con lo spostamento del Salone del Libro a Rho e della Mostra di Manet a Milano, i sindaci Appendino e Sala stanno cercando di recuperare il feeling perduto, e sono giunti insieme a Londra, per promuovere le iniziative presentate in maniera congiunta dalle due città.

Al “World Travel Market” di Londra, dunque, le due amministrazioni hanno portato avanti gli eventi di “MiTo“, che, per il 2019, propone una mostra congiunta tra i capoluoghi piemontese e lombardo per commemorare i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci , con l’autoritratto e il cenacolo dell’artista che saranno separati e visitabili solo recandosi sia sotto la Mole che sotto la Madonnina.

All’incontro ha partecipato anche la presidente dell’Enit (Ente Nazionale del Turismo), Evelina Christillin, che si è affiancata ai due sindaci per poter coinvolgere i presenti e i potenziali visitatori e investitori.

Già, perché non era solo il turismo l’elemento cardine del meeting: molte sono le possibilità di ottenere investimenti stranieri in attività locali, con Torino e Milano che possono attirare il business di imprenditori pronti a scommettere su due realtà in continua crescita in questo settore.

Torino, inoltre, sta pensando di organizzare insieme a Milano degli eventi che coinvolgano il mondo gay, con manifestazioni a tema Lgbt.

L’obiettivo è quello di realizzare, con la partecipazione di entrambe le città, il più grande festival gay d’Italia, accompagnato da altre manifestazioni, che si svolgeranno separatamente nel corso dei prossimi mesi.

Dunque, una rinnovata collaborazione tra le due città, che sembra destinata a portare benefici a entrambe, dopo i tentativi, da parte di entrambe le parti, di penalizzare l’avversaria.

Correlato:  "Senza Alibi": al Circolo dei Lettori i veri motivi della crisi

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here