Home Articoli HP Torino, la mostra di Manet è a rischio

Torino, la mostra di Manet è a rischio

6
SHARE

La tanto attesa mostra di Edouard Manet a Torino rischia di saltare.

Strano a dirsi, ma l’evento, che si dovrebbe tenere alla Galleria d’Arte Moderna, sembra quasi sicuramente una lontana ipotesi. Il Museo d’Orsay e Skira (partner del museo parigino) hanno fatto intendere che la mostra è da considerarsi cancellata, anche per la mancanza di attenzione nei rapporti tenuti tra i francesi e la Fondazione Musei di Torino. Una situazione che ha fatto emergere i contrasti tra l’amministrazione comunale e la Fondazione responsabile; a tal proposito, la Appendino si è scagliata contro la presidentessa della Fondazione, Patrizia Asproni, per la mancanza di comunicazione e per le incomprensioni, date più che altro dal rapporto non proprio idilliaco tra le due.

Da Palazzo Civico ci si chiede come mai nessuno abbia chiesto il sostegno della Giunta, poiché, ora, la situazione appare seriamente compromessa. Nonostante la Fondazione Musei insista sul fatto che nessuna decisione sia stata ancora presa, pare proprio che Torino abbia perso una ghiotta occasione per dare ulteriore lustro alla sua immagine di città culturale. Basti pensare che la sola mostra di Claude Monet, sempre tenutasi alla GAM, è stata la più visitata in Italia nel 2016, con numeri da capogiro (più di 300mila visitatori). Facile intuire che, questi risultati, sarebbero stati ripetuti con Manet.

Una delusione, dunque, per gli appassionati d’arte torinesi e non solo, che comporterà anche delle ripercussioni dal punto di vista economico, perché le molte attività del settore turistico e della ristorazione dovranno rinunciare a molti potenziali clienti.

Commenti

Correlato:  Turismo, Torino tra le 10 località imperdibili per i francesi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here