Home Ambiente Il Po torna a essere pulito: operazioni da ultimare solo ai Murazzi

Il Po torna a essere pulito: operazioni da ultimare solo ai Murazzi

5
SHARE
piante infestanti
Torino: le piante infestanti nel Po mettono a rischio le risaie [fonte lastampa.it]

Il Po torna a essere “trasparente” dopo diversi mesi di sofferenza.

In questi giorni, con il progetto “Un Po più pulito“, il fiume è stato attraversato da un tagliaerba acquatico, che ha sanato il problema che aveva come causa principale il Myriophyllum Aquaticum. Nelle operazioni sono intervenuti anche manualmente i canottieri, direttamente interessati poiché tra ottobre e novembre dovranno usufruire delle acque navigabili del Po per dare vita alle loro competizioni.

Il successo non è stato ancora completato, però. Se per il tratto tra Ponte Umberto I e Ponte Isabella l’acqua è praticamente trasparente, non si può dire lo stesso per i Murazzi, che vivono ancora una situazione difficile, con l’alga sudamericana ancora stabilmente presente e il degrado delle bottiglie di plastica e di vetro abbandonate da coloro che frequentano i locali della movida.

Restano dunque ancora alcune migliorie da apportare, per rendere presentabile e bello come prima il nostro fiume. La Giunta ha promesso di continuare a lavorare sul Po fin quando non sarà risolto definitivamente il problema, anche se questo dovesse comportare un costo maggiore per quanto riguarda l’affitto del macchinario utilizzato.

L’importante è che il Po torni a essere il fiume splendente che siamo abituati ad ammirare: per tutto ciò manca davvero poco, e il lieto fine che si auspicavano i torinesi arriverà a breve.

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here