Home Articoli HP Salone del Libro, Torino sfida Milano con il taglio dei costi

Salone del Libro, Torino sfida Milano con il taglio dei costi

0
SHARE
Salone del Libro: i visionari di tutto il mondo uniti nella cultura a Torino

Il Salone del Libro di Torino cerca di insidiare l’evento analogo di Milano.

Gli organizzatori della fiera torinese sono al lavoro per stilare il programma entro fine ottobre, allegando i moduli di iscrizione per gli editori e i costi previsti per i partecipanti. Uno dei punti cruciali della manifestazione del capoluogo piemontese è il taglio del costo degli stand: quest’anno, con un esborso di 100/110 € al metro quadrato, gli editori hanno dovuto far fronte a spese molto esose per partecipare, mentre nel 2017 sarà fissato a 60 € il canone di affitto per ogni metro quadrato. Sarà dunque possibile avere con soli 1000 € uno spazio molto grande, mentre saranno sufficienti 500 € per un terreno più ristretto.

Lo scopo è quello di combattere sul lato economico l’evento “Tempo di libri“, che si svolgerà a Rho un mese prima e che ha già fatto sapere, tramite i responsabili, di aver diminuito i costi rispetto agli standard delle edizioni torinesi.

Ulteriore punto di collisione è l’International Book Forum, un marchio registrato a Torino e che raccoglie un gran numero di agenti letterari e scout: il format interessa molto a Milano, che ha già avuto modo di prendere contatti e collaborazioni con l’agenzia “Eventualmente“, che prima operava a Torino per questa iniziativa.

Un vero e proprio testa a testa tra le due città, con i piccoli e medi editori che devono ancora decidere sul da farsi. Molte cose saranno definite e chiare alla fine di questo mese: occorre dunque attendere per saperne di più sul destino del nostro Salone del Libro.

Commenti

Correlato:  La nuova Tipo in arrivo a Dicembre

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here